Newsletter n. 307 Newsletter precedente Newsletter successiva

Jascha Heifetz: Una leggenda del violino

 

Per una migliore lettura di questo testo, consigliamo di entrare nel nostro Sito Internet:

 ildiapason.it 

e quindi cliccare, in alto a sinistra, su "Ultima Newsletter".

 

Milano, 11 settembre 2020

Gentile Signora, Gentile Signore,
oggi abbiamo il piacere di sottoporre alla Sua attenzione una speciale offerta discografica di elevato valore artistico e storico: un cofanetto da 10 CD con numerose registrazioni (1944-1962) del leggendario violinista Jascha Heifetz.

Di origine ebraica, Jascha Heifetz era nato nel 1901 a Vilnius, in Lituania, allora parte dell'impero russo.
Il padre era un insegnante del luogo e ricoprì il ruolo di primo violino nell'Orchestra del Teatro di Vilnius, per una stagione, prima che il teatro chiudesse. Il piccolo Jascha cominciò a studiare violino all'età di tre anni sotto la guida del padre. A cinque anni cominciò a prendere lezioni da Ilya D. Malkin, un allievo di Leopold Auer.
Heifetz fu uno straordinario bambino prodigio, e fece il suo debutto in pubblico all'età di 7 anni a Kovno oggi Kaunas, in Lituania, suonando il Concerto per violino op.64 di Mendelssohn. Nel 1908 cominciò a frequentare il Conservatorio di Pietrogrado dove continuò a studiare sotto la guida di Leopold Auer, uno dei massimi luminari violinistici del tempo.

Suonò in Germania e in Scandinavia, e a 12 anni incontrò il celebre violinista Fritz Kreisler. Dopo aver accompagnato il giovane Heifetz al pianoforte nell'esecuzione del Concerto in mi minore di Mendelssohn, Kreisler disse ai presenti "Adesso possiamo romperci i violini sulle ginocchia!".
Heifetz visitò buona parte dell'Europa nel periodo della sua adolescenza. In quei suoi primi anni suonò addirittura con i Berliner Philharmoniker diretti dal mitico Artur Nikisch, il quale, stupefatto per la sua bravura, disse di non aver mai ascoltato un simile violinista in vita sua.

Riuscì ad emigrare in America con la famiglia, appena prima della Rivoluzione, con un romanzesco viaggio in treno lungo tutta la Transiberiana verso il Giappone e poi in nave, attraverso l'Oceano Pacifico, fino in California. Il 27 ottobre del 1917 Heifetz esordì al Carnegie Hall di New York dove fece immediatamente una clamorosa sensazione.
Si dice che a quel famoso concerto avessero assieme assistito il violinista Mischa Elman ed il pianista Leopold Godowski. Elman, visibilmente turbato dal talento del giovane Heifetz, disse ad un certo punto: "Mi sembra che qui stasera faccia molto caldo, non trovi?". Al che Godowski rispose prontamente: "Sì, forse hai ragione caro Mischa, ma non per i pianisti".

Fu quello l'inizio della straordinaria carriera di Heifetz che entrò ben presto nell'Olimpo dei più grandi violinisti di sempre, affiancando alla sua vita concertistica anche un'intensa attività discografica di cui abbiamo in questo splendido cofanetto alcuni molto significativi esempi.
Heifetz suonò con i maggiori direttori del tempo, a cominciare da Arturo Toscanini per poi arrivare a collaborare, negli
anni della sua maggiore gloria, con altri giganti del podio come William Steinberg, Malcolm Sargent, John Barbirolli, Guido Cantelli, Charles Munch e Fritz Reiner.

Fu molto attivo anche come camerista; verso la fine degli Anni Trenta aveva formato un notevole trio strumentale col violoncellista Emanuel Feuermann e col pianista Artur Rubinstein. Più tardi, finita la guerra e dopo la prematura scomparsa di Feuermann, il trio riprese vita con la partecipazione del violoncellista Gregor Piatigorsky e riscosse un così ampio successo, concertistico e discografico, da essere pubblicizzato dai mass-media americani come "The Million Dollar Trio".
Suonò anche col violista William Primrose e col pianista Leonard Pennario.

Nella sua collezione d'inestimabili strumenti possedeva uno Stradivari del 1731 ed il Guarneri del Gesù del 1742 su cui Ferdinand David eseguì in prima assoluta il Concerto op.64 di Mendelssohn.
Tenne due memorabili concerti alla Scala di Milano nel 1956.

Il suo proverbiale virtuosismo e la trascendentale intonazione fecero di lui una mai dimenticata leggenda tanto che, in tempi recenti, il suo nome venne inserito, con una divertente battuta, in uno dei più famosi film di Woody Allen come paradigmatico esempio d'inarrivabile perfezione.
Morì a Los Angeles nel 1987.

 

 

Jascha Heifetz 

Una leggenda del violino
Registrazioni 1944-1962

 

 

Edizione vivamente consigliata.
Copie limitate disponibili.
Cofanetto da 10 CD.
In offerta speciale.

Una delle più interessanti edizioni
discografiche degli ultimi tempi.

CD 1
BEETHOVEN
Concerto op.61
Jascha Heifetz, violino
Boston Symphony Orchestra
Charles Munch
(1955)

MENDELSSOHN
Concerto op.64
Jascha Heifetz, violino
Boston Symphony Orchestra
Charles Munch
(1959)

CD 2
BRAHMS
Concerto op.77
Jascha Heifetz, violino
Chicago Symphony Orchestra
Fritz Reine
r (1955)

BRAHMS
Doppio Concerto op.102
Jascha Heifetz, violino
Gregor Piatigorsky, violoncello
RCA Victor Symphony Orchestra
Alfred Wallenstein
(1960)

Jascha Heifetz mentre prova con Arturo Toscanini il Concerto per violino di Beethoven (1940).

CD 3
CIAIKOVSKI
Concerto op.35
Jascha Heifetz, violino
Chicago Symphony Orchestra
Fritz Reiner
(1957)

VIEUXTEMPS
Concerto n.5 op.37
Jascha Heifetz, violino
New Symphony Orchestra of London
Malcolm Sargent
(1961)

MENDELSSOHN
Trio n.1 op.49
Jascha Heifetz, violino
Gregor Piatigosrky, violoncello
Artur Rubinstein, piano
(1950)

CD 4
BRUCH
Concerto n.1 op.26
Jascha Heifetz, violino
New Symphony Orchestra of London
Malcolm Sargent
(1962)

BRUCH
Fantasia scozzese op.46
Jascha Heifetz, violino
Osian Ellis, arpa
New Symphony Orchestra of London
Malcolm Sargent
(1961)

Il giovanissimo Jascha Heifetz ai tempi in cui veniva acclamato come bambino prodigio nei maggiori teatri d'Europa.

CD 5
SIBELIUS
Concerto op.47
Jascha Heifetz, violino
Chicago Symphony Orchestra
Walter Hendl
(1959)

PROKOFIEV
Concerto n.2 op.63
Jascha Heifetz, violino
Boston Symphony Orchestra
Charles Munch
(1959)

CD 6
KORNGOLD
Concerto op.35
Jascha Heifetz, violino
Los Angeles Philharmonic Orchestra
Alfred Wallenstein
(1953)

ROSZA
Concerto op.24
Jascha Heifetz, violino
Dallas Symphony Orchestra
Walter Hendl
(1956)

La storica locandina che annunciava (27 ottobre 1917) il primo concerto americano del sedicenne Jascha Heifetz al Carnegie Hall di New York.

RAVEL
Trio in la min.
Jascha Heifetz, violino
Gregor Piatigorsky, violoncello
Artur Rubinstein, piano
(1950)

CD 7
WIENIAWSKI
Concerto n.2 op.22
Jascha Heifetz, violino
RCA Victor Symphony Orchestra
Izler Solomon
(1951)

LALO
Sinfonia spagnola op.21
Jascha Heifetz, violino
RCA Victor Symphony Orchestra
William Steinberg
(1947)

BIZET/WACHSMANN
Fantasia su temi della "Carmen"
Jascha Heifetz, violino
RCA Victor Symphony Orchestra
Donald Vorhees
(1946)

Jascha Heifetz con Vladimir Horowitz (1949).

CD 8
MOZART
Sinfonia concertante K.364
Jascha Heifetz, violino
William Primrose, viola
RCA Victor Symphony Orchestra
Izler Solomon
(1956)

BACH
Concerto per due violini BWV 1043
Jascha Heifetz, violino
Erick Friedman, violino
Thorton Lotfhouse, clavicembalo
New Symphony Orchestra of London
Malcolm Sargent
(1961)

MENDELSSOHN
Concerto op.64
Jascha Heifetz, violino
NBC Symphony Orchestra
Arturo Toscanini
(1944 "Live")

CD 9-10
BACH
Partita n.1 per violino solo BWV 1002
Partita n.2 per violino solo BWV 1004
Partita n.3 per violino solo BWV 1006
Sonata n.1 per violino solo BWV 1001
Sonata n.2 per violino solo BWV 1003
Sonata n.3 per violino solo BWV 1005

Jascha Heifetz, violino (1952)

 

JASCHA HEIFETZ
“Legendary Recordings 1944-1962”

Edizione vivamente consigliata.
Rimasterizzazioni di
eccellente qualità  tecnica.

Membran  Cat. #  600.420
Cofanetto da 10 CD

Euro 42,00

 

Altri importanti e molto rari CD, DVD 
e dischi Long Playing di Jascha Heifetz
sono elencati nel nostro 
nuovo sito internet: 
ildiapason.it

 

Nel caso trovasse la proposta di Suo interesse La invitiamo 
a prendere contatto con noi, inviando un messaggio a:  

ordini@ildiapason.it  

oppure tramite telefono o fax.

Le ricordiamo che sono ancora disponibili molti dei titoli presentati nelle nostre precedenti newsletter.
Il contributo per spese di spedizione e imballaggio per l’Italia è di Euro 5,90.
Tale importo non è dovuto se il totale dei prodotti spediti supera Euro 150,00.

Di norma spediamo tramite pacco contrassegno (Corriere SDA Express), con consegna garantita entro 24 ore.

Per qualsiasi altra richiesta, ci invii un messaggio: rispondiamo sempre a tutti ed in tempi brevi.
Si  accettano  pagamenti  tramite  PayPal.

Nelle prossime Newsletter

  • Numerose ed importanti rarità storiche: cameristiche, operistiche e sinfoniche,  dell’etichetta “Arkadia”. In offerta speciale.  
  • Libri rari, di argomento musicale, in varie lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, ungherese, ecc.   
  • Rare incisioni di opere liriche. In offerta speciale e limitata   
  • Novità operistiche, sinfoniche e strumentali in DVD video. Nel nostro nuovo Sito Internet è anche presente una vasta offerta d'imporanti DVD video di Cinema d’Autore.
  • Grandi interpreti vocali del Novecento nella collana “Prima Voce” della Nimbus.
  • Oltre 100 CD fuori catalogo, ed assolutamente introvabili,  della scomparsa ed importante etichetta francese “Tahra”. In offerta speciale.
  • Numerosi CD della raffinata etichetta giapponese “Weitblick” dedicata a grandi direttori d’orchestra di ieri e di oggi.
  • Introvabili e rari CD storici, strumentali e sinfonici, delle etichette inglesi Biddulph & Pearl. Tutti disponibili in copia unica.
  • Numerosi DVD con capolavori del Cinema d'Autore.
  • Quattro importanti cofanetti di CD dedicati a registrazioni del grande pianista napoletano Sergio Fiorentino. In offerta speciale.
  • Tutte le registrazioni di Benjamin Britten come pianista e come direttore d’orchestra. Cofanetto da 27 CD Decca.
  • 15 splendidi CD in un’offerta imperdibile: la raccolta completa delle incisioni EMI del grandissimo pianista francese Yves Nat.
  • Placido Domingo interprete principale di tre opere liriche complete: Carmen, Fedora, Trovatore. Tre DVD in offerta speciale.
  • Un’ampia offerta di ormai molto rari CD, vocali e strumentali, della prestigiosa etichetta americana “Music & Arts”.
  • Leonard Bernstein al pianoforte. Un nuovo cofanetto Sony da 11 CD.
  • Paul Badura-Skoda: Le sue più importanti registrazioni Westminster degli Anni Cinquanta. Introvabile cofanetto da 20 CD.
  • Mstislav Rostropovich: un grande documentario video firmato da Bruno Monsaingeon. Novità DVD Naxos.
  • Oltre 100 rari concerti per pianoforte e orchestra composti negli ultimi tre secoli. Grande cofanetto da 40 CD della Brilliant Classics.
  • Fritz Reiner dirige i Poemi sinfonici di Richard Strauss. 11 CD tratti dalla famosa collana RCA Victor "Living Stereo".
  • Artur Rubinstein: una strepitosa raccolta di Concerti per pianoforte e orchestra degli Anni Cinquanta.
  • 10 CD con registrazioni storiche della grande pianista Elly Ney.
  • Sviatoslav Richter: un'ampia proposta di rarità discografiche "Live".
  • Rare registrazioni di Bruno Maderna come direttore d'orchestra.
  • Tutte le incisioni di Heinrich Neuhaus. Cofanetto Melodiya da 5 CD.
  • Wilhelm Backhaus: le registrazioni Decca. Cofanetto da 38 CD.
  • Sviatoslav Richter: le registrazioni DG, Decca, Philips. Cofanetto da 51 CD.
  • Vladimir Sofronitzky: Rare registrazioni dal vivo. Cofanetto da 10 CD.

 

Ci piacerebbe poter ricevere da Lei eventuali commenti o suggerimenti in merito alle nostre newsletter.
E Le saremmo altresì grati se potesse far conoscere le nostre offerte tra le Sue amicizie inoltrandole, sempre tramite e-mail, ad altri appassionati di musica.
La ringraziamo e La salutiamo cordialmente.

Umberto Masini

Newsletter inviata il 11 Settembre 2020