Newsletter n. 401 Newsletter precedente Newsletter successiva

Libri rari: Una vasta scelta di importanti volumi sulla musica

 

Per una migliore lettura di questo testo, consigliamo di entrare nel nostro Sito Internet:

 ildiapason.it 

e quindi cliccare, in alto a sinistra, su "Ultima Newsletter".

 

Milano, 25 aprile 2021

Gentile Signora, Gentile Signore,
oggi abbiamo il piacere di sottoporre alla Sua attenzione una speciale offerta di libri molto rari in italiano e in varie lingue, quasi tutti ormai introvabili. Alcuni di questi titoli sono dei veri e propri pezzi da collezione.

Tutti i volumi presentati sono in ottimo stato di conservazione ed in copia unica. La lista comprende anche qualche libro di recente pubblicazione in offerta speciale.

Altri simili elenchi di importanti rarità librarie seguiranno nel corso delle prossime settimane.

Come sempre, le richieste verranno evase nell’ordine in cui ci pervengono.

 

Libri molto rari

Edizioni introvabili 
e fuori catalogo

 

 

MAURICE RAVEL "Invito all'ascolto di Ravel" di Attilio Piovano - cm.11x17 - IN ITALIANO - 286 pagine - Mursia - Milano, 1995 - Un libro interessante, uno dei pochi in italiano dedicati alla figura di Maurice Ravel (1875-1937), compositore tra i maggiori e più popolari nella musica francese del Novecento - Di Ravel il volume racconta la vita, la carriera e soprattutto le composizioni, analizzate per esteso, in ordine cronologico, con un linguaggio di facile comprensione ed accessibile anche ai semplici appassionati di musica - Con una discografia essenziale, indice dei nomi, e tavole analitiche che mettono a confronto i vari momenti della vita dell'autore del celebre "Boléro" con gli eventi storici e culturali del suo tempo - Euro 38,00

LEONCAVALLO "Ruggero Leoncavallo nel suo tempo" di Autori Vari - cm.20x27 - IN ITALIANO - 246 pagine - Casa Musicale Sonzogno - Milano, 1993 - Il volume raccoglie gli atti del "Primo Convegno Internazionale di studi su Ruggero Leoncavallo", tenutosi a Locarno, in Svizzera, nel 1991 - La raccolta di questi saggi, a cura di Jürgen Maehder e Lorenza Guiot, offre un approfondito esame degli aspetti musicali, artistici e culturali che caratterizzarono la figura e l'epoca di questo importante compositore. E l'interesse dei temi trattati è accresciuto dal prestigio scientifico degli autori dei saggi, scelti fra i più qualificati musicologi internazionali - Non potendolo fare qui, per mancanza di spazio, invieremo su richiesta (solo tramite email) i nomi dei relatori ed i titoli dei loro numerosi interventi - Euro 66,00

L'OPPOSIZIONE MUSICALE di Luigi Pestalozza - cm.14x22 - IN ITALIANO - 336 pagine - Feltrinelli - Milano, 1991 - I saggi e gli articoli presentati in questo volume rappresentano un'ampia raccolta di materiali scritti da Luigi Pestalozza (1928-2017) nell'arco di circa quarant'anni di attività di critico e di studioso, nonché di musicologo, e dedicati al complesso e variegato tema del Novecento musicale - S'intrecciano lavori saggistici giovanili apparsi negli anni Cinquanta, su riviste specializzate come "La Rassegna Musicale", con saggi e scritti pubblicati nei decenni successivi, affiancati a materiale di critica militante pubblicato a partire dagli anni Sessanta su quotidiani e riviste della sinistra come Rinascita, L'Unità, Avvenimenti - Gli scritti toccano temi e musicisti assai diversi: Maderna, Webern, Dessau, Busoni, Brecht, Nono, Manzoni, Guarnieri, Malipiero, Stravinski, Adorno, ma anche Giovanna Marini, Mina, Milva, il Nuovo Canzoniere Italiano, e poi ancora Sanremo, la musica e il cinema, i compositori e la guerra civile spagnola, e tanti altri - Cronache e critiche di un mondo scomparso, attraverso la graffiante penna di un intellettuale politicamente schierato, ma di alto profilo morale - Introvabile rarità - Euro 88,00

OLIVIER MESSIAEN di Harry Halbreich - cm.14x22 - IN FRANCESE - 532 pagine - Fayard - Paris, 1980 - Un molto corposo libro sulla vita del grande compositore francese Olivier Messiaen (1908-1992) e sulle sue opere, pubblicato quando il musicista era ancora in vita - Messiaen studiò al Conservatorio di Parigi sotto la guida di Paul Dukas, Charles-Marie Widor e Marcel Dupré - Nel 1931 ottenne il posto di organista della chiesa della Sainte-Trinité a Parigi, incarico che mantenne fino alla morte. Nel 1940, durante l'occupazione tedesca della Francia, fu fatto prigioniero dai nazisti ed internato in un capo di lavori forzati in Germania. Qui, trovando casualmente tra i suoi compagni di prigionia tre musicisti, compose, col beneplacito del responsabile del campo, un appassionato di musica, una delle sue composizioni più note, il celebre "Quatuor pour la fin du Temps" (Quartetto per la fine del Tempo) per clarinetto, violino, violoncello e pianoforte La prima fu eseguita il 15 gennaio 1941 davanti a circa quattrocento prigionieri del campo. Iniziava così la sua storia di compositore che lo avrebbe poi portato ad entrare nella rosa dei più importanti musicisti francesi del Novecento - Fu anche professore di composizione ed ebbe tra i suoi allievi i nomi famosi di Pierre Boulez, Yvonne Loriod (che poi divenne la sua seconda moglie), Karlheinz Stockhausen, Iannis Xenakis, George Benjamin e l'organista inglese Jennifer Bate. Ricchissima la sua vena compositiva che traeva ispirazione anche da antiche tradizioni orientali - Messiaen era molto affascinato dal canto degli uccelli, era suo convincimento che essi fossero i più grandi musicisti sulla terra e considerava sé stesso più come un ornitologo che come un compositore. Nei suoi numerosi viaggi in tutto il mondo, ebbe modo di ascoltare e registrare il canto di numerosi uccelli, realizzando delle trascizioni rimaste famose (soprattutto per pianoforte ma anche per orchestra), tra cui la più celebre è il "Catalogue d'oiseaux" (Catalogo d'uccelli), composto tra il 1956 e il 1958. Oltre ad essere composizioni a sé stanti, tali trascrizioni vennero inserite in gran parte delle sue opere più famose, come nella "Sinfonia Turangalila" e nel "San Francesco d'Assisi". L'uso innovativo di ritmo, melodia e armonia, la sua personale concezione delle relazioni tra tempo, musica e colore, la passione per il canto degli uccelli e la sua sincera e profonda ispirazione religiosa, nonché il suo ruolo di didatta, hanno contribuito a fare di Olivier Messiaen uno dei più grandi ed influenti compositori del XX secolo. L'autore del libro è stato allievo di Messiaen - Con numerose fotografie storiche, catalogo delle composizioni, discografia, filmografia. bibliografia - Euro 72,00

MARIJA JÙDINA "A lezione da Marija Jùdina" di Marina Dròzdova - cm.15x21 - IN ITALIANO - 184 pagine - La Casa di Matriona - Bergamo, 2019 - Con una presentazione del pianista Boris Petrushanskij - Prima edizione italiana -
La grandissima pianista Marija Jùdina (1899-1970) raccontata da una sua amica, allieva e collaboratrice che ci descrive le sue lezioni, i suoi dialoghi con gli studenti, i suoi metodi d'insegnamento che l'hanno resa una figura assolutamente mitica della scuola pianistica russa nel Novecento.
Diplomatasi al conservatorio di Pietroburgo nel 1921, la Jùdina ai avvia a una brillante carriera concertistica insieme ad un’intensa attività didattica, stringendo una rete sempre più vasta di amicizie con personalità del mondo della cultura e della musica in patria e in tutto il mondo, da Shostakovich a Neuhaus, da Bernstein a Stravinski, da Richter a Pasternak.
La Jùdina non ha tuttavia vita facile: il suo carattere intransigente, la sua profonda fede cristiana e la sua inesauribile sollecitudine nei confronti di chi le sta intorno le valgono l’ostracismo della cultura ufficiale sovietica che gradualmente l'allontana dalla vita pubblica, emarginandola dalle sale da concerto, dalle incisioni di dischi e dall’insegnamento.
Questa sua sensibilità umana e culturale, oltre al desiderio di comprendere sempre più in profondità l’Anima dell’arte e della musica si ripercuotono sul suo pianismo e sul suo metodo didattico. Ed è proprio questo aspetto fondamentale della sua personalità, rimasto finora un po’ in ombra, che assume particolare risalto in questo molto interessante volume della sua allieva e collega Marina Dròzdova.
Il testo ripercorre la biografia artistica, le passioni musicali, il pianismo, il lavoro nella classe di musica vocale e strumentale da camera di questa straordinaria figura, e vuol rispondere alle domande: che cosa fa la grandezza della Jùdina musicista? Come "andare a lezione" da lei, per imparare a sentire e rivivere la musica con la sua stessa potenza e profondità?
È un libro per chi studia musica, ma anche per chi vuole imparare ad ascoltarla. Per chi vuole capire in che rapporto stia il vibrare dell’anima con la creatività artistica.

Con un CD allegato.
Il libro comprende un pregevole CD allegato con rarissime ed in gran parte inedite registrazioni di questa leggendaria pianista: Mozart (Fantasia K.397), Beethoven (Concerto n.5 op.73 "Imperatore"), Mussorgski (Meditazione, Lacrima, Sogno, Scherzo), Lutoslawski (Variazioni su un tema di Paganini), Hindemith (Sonata), Prokofiev (Sonata per violoncello e pf., con Lev Evgafov, violoncello), Hindemith (Sonata per viola e pf., con Fedor Druzinin, viola), Taneev (Quartetto in Mi magg., con il "Quartetto Beethoven"), Brahms: Quartetto n.2, con membri del "Quartetto Beethoven"), Schubert (Quintetto La Trota, con il "Quartetto Beethoven"). Da non perdere!
Libro + 1 CD: Euro 29,00

FARINELLI "Quattro storie di castrati e primedonne fra Sei e Settecento" di Corrado Ricci - cm.12x20 - IN ITALIANO - 104 pagine - Akademos & Lim - Lucca, 1995 - La figura di Farinelli, ben nota agli appassionati di musica, arrivò all'attenzione del grande pubblico con l'uscita del film "Farinelli, voce regina" del regista francese Gérard Corbiau. Il film (1994) ebbe larga risonanza e ricevette numerosi premi internazionali - Il libro, nato sulla scia di quel successo cinematografico, illustra le vicende avventurose del più celebre di tutti i castrati e che fu ammirato e ben conosciuto nell'Europa del Settecento - Farinelli, il cui vero nome era Carlo Boschi (1705-1782), fu uno dei protagonisti della vita musicale del suo tempo ed incontrò grandi musicisti come Haendel e Mozart - Euro 29,00

TULLIO SERAFIN di AA.VV. - cm.15x27  - IN ITALIANO -  110 pagine - Edizioni MC Musica Classica - Collana “Grandi Maestri alla Scala” - Milano, 1998 - Testi di David A. Contini, Cesar A. Dillon, Alfredo Mandelli, Carlo Marinelli Roscioni, Michele Selvini, Tullio Serafin. Splendido omaggio editoriale a Tullio Serafin (1878-1968), uno dei massimi direttori operistici italiani del Novecento. Bellissime foto d’archivio, discografia, cronologia Il volume comprende due CD allegati con preziosi inediti (registrazioni: 1930-1946) del celebre direttore veneziano con varie orchestre: Verdi (Aida, registrazione completa, con Maria Caniglia, Ebe Stignani, Beniamino Gigli, Gino Bechi, Tancredi Pasero, Italo Tajo, Maria Huder, Adelio Zagonara), Wagner (Marcia funebre da “Götterdämmerung”), rare registrazioni inedite di Elena Rakowska-Serafin (1908), con lo stesso Tullio Serafin al pianoforte, che prova pagine di Wagner (Die Meistersinger) -  Libro + 2 CD: Euro 58,00

CARLO ZECCHI "La linea della musica" testi di: Claudio e Gigliola Zecchi, András Schiff, Keiko Toyama, Riccardo Risaliti, Antonio Latanza, Michele Selvini, Daniele Lombardi - cm. 18x24 - IN ITALIANO - 160 pagine - Nardini Editore - Firenze, 2005 - Il romano Carlo Zecchi (1903-1984), è stato uno dei massimi virtuosi italiani del Novecento. Pianista di gusto raffinato e dalla tecnica impeccabilmente fluida (che aveva perfezionato con illustri maestri quali Ferruccio Busoni, Artur Schnabel, Egon Petri) Carlo Zecchi divenne, negli anni centrali della sua attività artistica, una celebrità a livello mondiale ed ottenne i più lusinghieri successi soprattutto nelle Americhe, in URSS ed in Giappone. Zecchi aveva iniziato la carriera pianistica a 17 anni. Nel 1931 fece la prima tournée negli USA, dove suonò il Primo di Brahms con Stokowsky a Philadelphia ed incontrò Vladimir Horowitz, Serghei Rachmaninov, Josef Hofmann, e Aleksandr Siloti. L’anno seguente, a soli 29 anni, Carlo Zecchi fu invitato a Varsavia quale membro della giuria nella seconda edizione del prestigioso “Concorso Chopin”. 
Zecchi è anche ricordato per esser stato un eccellente direttore d’orchestra e prezioso partner pianistico di indimenticabili serate cameristiche con i violoncellisti Antonio Janigro ed Enrico Mainardi. Il Comune di Roma ha di recente deliberato di intitolare al suo nome una strada nel centro della città.

Tra i grandi interpreti italiani del Novecento, Carlo Zecchi è quello la cui importanza storica non ha trovato corrispondenza nella documentazione finora disponibile e questo soprattutto in relazione alla leggendaria carriera pianistica che lo rese famoso - Questo pregevole libro viene dunque a colmare una lacuna ed a rendere un doveroso omaggio, con una preziosa testimonianza culturale, a questo grandissimo maestro - Con decine e decine di splendide fotografie - Al volume è allegato un CD con registrazioni molto rare  (1926-1954) di Carlo Zecchi. Chopin: Barcarola op.60, Mazurca op.33/4, Mazurca op.17/4. Liszt: "La leggierezza". Stravinski: Petrouchka (prima incisione mondiale!). Scarlatti: 5 Sonate. Mozart: Sonata K.311. Debussy: Poissons d'or  1 CD + Libro: Euro 34,00

ANTONINO VOTTO di AA.VV. - cm.15x27 - IN ITALIANO -  150 pagine - Edizioni MC Musica Classica - Collana “Grandi Maestri alla Scala” - Milano, 1998  - Testi di Michele Selvini, Antonino Votto, Carlo Marinelli-Roscioni, David A. Contini. Pregevole omaggio editoriale dedicato ad Antonino Votto (1896-1985) -  La vita e la carriera di uno dei più importanti direttori d’orchestra italiani attraverso il racconto di famosi critici e musicisti - Prefazione di Riccardo Muti - Cronologia, discografia, rare e splendide foto, documenti - Edizione in cofanetto: il volume comprende due CD allegati con registrazioni di Antonino Votto, con l’Orchestra della Scala, assolutamente inedite in CD. Bellini Un piccolo Valzer, Umoresca. Bach/Busoni Toccata, Aria e Finale. Catalani La Wally, Preludio atto terzo, “A sera”. Mascagni Barcarola. Strauss Valzer, atto terzo da “Der Rosenkavalier”. Verdi La Traviata, Preludio atto terzo. Ponchielli La danza delle ore. Puccini Madama Butterfly, Preludio atto terzo. Mascagni Intermezzo, da “L’Amico Fritz”. Con una rara intervista nella quale Antonino Votto racconta interessanti aneddoti e ricordi scaligeri, alcuni dei quali a proposito di De Sabata e Toscanini  - Libro + 2 CD: Euro 58,00

MOZART “La vita e l’opera” di Enrico Stinchelli - cm.13x21 - IN ITALIANO - 256 pagine - Newton Compton - Roma, 1986 - Ampia disamina della vita e delle musiche del Salisburghese - Alla parte biografica segue una vastissima e minuziosa sezione dedicata al catalogo delle opere - Con discografia, ampie tavole cronologiche ed un’interessante scheda con le varie opere cinematografiche che si sono rivolte al fenomeno Mozart - Euro 29,00

THE SEGOVIA TECHINQUE di Vladimir Bobri - cm.23x23 - IN INGLESE - 96 pagine - The Bold Strummer - Westport, 1972 - Un omaggio ad Andrés Segovia, alla sua tecnica ed alla sua scuola, ma anche una guida didattica per chi studia la chitarra - Il libro si dedica ai giovani studenti di chitarra e prende spunto dalla figura di Andrés Segovia (1893-1987) maestro indiscusso e vera figura carismatica dello strumento che, primo tra tutti i chitarristi, lo portò all'attenzione del grande pubblico internazionale - Il libro racconta la storia della chitarra, dei maggiori compositori che a questo strumento hanno dedicato le loro opere e ne illustra, con numerose fotografie e disegni, la tecnica, i segreti della posizione del corpo, delle gambe, delle mani, delle dita, la cura delle unghie, ecc. Con una prefazione dello stesso Andrés Segovia. L'autore, Vladimir Bobri (Bobritzky) è stato un famoso chitarrista ucraino naturalizzato cittadino americano (1898-1986). Rara edizione pubblicata a Westport, Connecticut (USA) nel 1972 - Euro 49,00

L'INTERPRETAZIONE MUSICALE E GLI INTERPRETI di Andrea Della Corte - cm.20x26 - IN ITALIANO - 576 pagine - Unione Tipografico-Editrice Torinese - Torino, 1951 - Sappiamo bene che se l'Ottocento è stato il secolo dei grandi compositori, il Novecento è stato quello dei grandi interpreti. Dunque la svolta tra i due secoli ha visto un cambiamento epocale che ha segnato la storia della musica. Il primo studioso in Italia a rendersi conto di questa realtà ed a sentire il bisogno di dedicare all'argomento un ponderoso trattato come questo è stato il musicologo napoletano Andrea Della Corte (1883-1968), che di questo importantissimo libro ha fatto un testo fondamentale che ha poi aperto la strada a tutta quella folta letteratura che conosciamo e che è così ben presente sulle varie pagine di questo Sito Internet - Della Corte dunque inizia un cammino, e lo fa con un forte intento analitico, ponendosi per la prima volta domande essenziali su quali siano i ruoli e quali funzioni abbiano nella vita musicale del nostro tempo le figure dei grandi direttori, dei pianisti, dei cantanti, dei violinisti... Figure che appartengono al presente e che ci consentono di percepire i valori della musica del passato per il tramite delle loro sempre multiformi personalità artistiche in quanto interpreti: quindi diventando portatori di valori di comunicazione, di aggregazione sociale e culturale. Il volume è illustrato da centinaia d'immagini quasi tutte riferite ai più importanti interpreti che erano già ben noti al pubblico al tempo in cui il libro fu pubblicato. Non serve elencarli: ci sono tutti - Alcune di queste foto sono riprodotte in calcografia, su tavole fuori testo, con una qualità di stampa assolutamente strepitosa. Tra queste, uno splendido ritratto dell'allora appena trentenne Arturo Benedetti Michelangeli, il più giovane tra tutti gli artisti cui il libro si dedica. Certamente giovane, si capisce, ma già incarnazione di un mito, simbolo assoluto e paradigmatico di una nuova epoca che stava per cominciare - Euro 89,00

FILHARMONIA W WARSZAWIE 1901-1976 (La Filarmonica di Varsavia 1901-1976) di Marian Golebiowski - cm.26x26 - IN POLACCO - 360 pagine - Polskie Widawnictwo Muzyczne - Kraków, 1977 - Molto corposo album fotografico che ripercorre la storia della "Società Filarmonica di Varsavia" dal 1901, anno della sua fondazione, fino al 1976, vale a dire i primi settantacinque anni di questa importantissima istituzione musicale polacca - La Filarmonica di Varsavia è un insieme di strutture. La sede innanzitutto, un maestoso palazzo in stile Liberty, che sorge al centro della città ed al cui interno si trova la grande sala dei concerti. Questo edificio, simbolo della cultura musicale polacca, venne deliberatamente distrutto con la dinamite dai tedeschi nei primi mesi della seconda guerra mondiale. Una distruzione che avrebbe voluto significare l'annientamento della vita culturale polacca, cosi come l'intera città di Varsavia, nelle intenzioni dei nazisti, avrebbe dovuto scomparire dalla carta geografica d'Europa - Forse non serve dire che la Filarmonica fu tra i primi edifici ad essere ricostruiti subito dopo la fine della guerra - La Filarmonica di Varsavia è un vero e proprio centro multiculturale e ospita soprattutto i concerti dell'Orchestra Filarmonica Nazionale di Varsavia (Filharmonia Narodowa), il più importante complesso sinfonico della Polonia - Altra notevole istituzione ospite della Filarmonica è il "Concorso Chopin", il più reputato fra tutti i concorsi pianistici a livello internazionale . Il "Concorso Chopin" si svolge ogni cinque anni ed ha avuto tra i partecipanti ed i premiati molti tra i maggiori pianisti del Novecento - Tra i vincitori che sono ancora oggi in carriera sono da ricordare il nomi di Krystian Zimerman (edizione 1975), Martha Argerich (edizione 1965) ed il nostro Maurizio Pollini (edizione 1960) - Il volume, davvero molto corposo e pesante, è di fatto un immenso album fotografico che racconta la storia della Filarmonica di Varsavia con un'impressionante rassegna di non meno di 1000 immagini di musicisti che nel tempo sono stati ospiti di questa prestigiosa istituzione. Non serve elencarli: ci sono tutti i grandi del Novecento, e quindi anche molti italiani - Le didascalie delle foto sono in polacco, comprensibili senza difficoltà, trattandosi di nomi, anche per chi non conosce la lingua di Chopin - Euro 79,00

BEETHOVEN "Lettura della Nona Sinfonia" di Massimo Mila - cm.11x18 - IN ITALIANO - 240 pagine - Einaudi - Torino, 1977 - Beethoven si accinse alla composizione della sua Nona Sinfonia nel 1823, quando da undici anni non aveva più rivolta la sua attenzione ad un genere che, per opera sua, era diventato la corona suprema dell'attività di ogni compositore di musica non teatrale. La "Nona" è il bilancio di una vita, l'espressione di quella concezione monumentale del genere sinfonico che si affermerà lungo tutto l'Ottocento e che culminerà nella definizione di Mahler: "Una Sinfonia dev'essere un mondo". Per l'originalità dell'impianto e la sua complessità strutturale, e come "summa" di un'esaltante vicenda creativa, la "Nona", eseguita per la prima volta a Vienna nel 1824, esige una guida come questa, autorevole ed esauriente, scritta in un linguaggio volutamente accessibille, che Massimo Mila (1910-1988) le ha dedicato, analizzandone ogni dettaglio ed inquadrandola nell'arco dell'intera produzione di Beethoven. Nata come corso universitario a Torino, questa approfondita analisi descrittiva ci resta come opera fondamentale dell'eredità culturale di un indimenticabile maestro della musicologia e della critica musicale, non solo per l'assoluta competenza nella materia ma anche per quello stile gradevolmente letterario della scrittura che ha fatto di Mila un vero punto di riferimento tra le letture dei nostri anni più belli - Euro 98,00

PROKOFIEV di Claude Samuel - cm.14x21 - IN INGLESE - 190 pagine - Calder and Boyars - London, 1971 - Famosa biografia di Prokoviev del musicologo francese Claude Samuel, pubblicata in origine a Parigi nel 1960 - Con un ricchissimo apparato di fotografie, disegni e documenti d'ogni genere - Euro 40,00

STORIA DEL TEATRO CIVICO DI CAGLIARI di Franco Ruggieri - cm.22x29 - IN ITALIANO - 350 pagine - Edizioni della Torre - Cagliari, 1993 - Importante e corposo volume sulla storia plurisecolare di uno dei maggiori teatri lirici di Cagliari - Ricca iconografia, in gran parte inedita - Minuziosa cronologia 1750-1939 -  Euro 77,00

VINCENZO BELLINI di Arnaldo Fraccaroli - cm.14x22 - IN ITALIANO - 330 pagine - Arnoldo Mondadori Editore - Verona, 1942 - Con numerose e pregevoli illustrazioni su carta patinata - Prima edizione di questo importante saggio belliniano di Arnaldo Fraccaroli (1882-1956) - Famosissimo giornalista, collaboratore e corrispondente di guerra (1915-18) del Corriere della Sera, Fraccaroli fu anche un popolare commediografo, scrittore e romanziere, nonché amico personale di Giacomo Puccini - Euro 49,00

ENRICO CARUSO “Il Tenore di Trapani” di Frank Thiess - cm.10x17 - IN ITALIANO - 196 pagine - Frassinelli Tipografo Editore - Torino, 1942 - Enrico Caruso fra mito e realtà nell’interessante racconto tratto dall’ultima parte del romanzo “Leggende napoletane” (Neapolitanische Legende) dello scrittore lituano/tedesco Frank Thiess (1890-1977). Thiess era  all’epoca già noto in Italia per il suo romanzo epico “Tsushima” (sull’omonima battaglia navale fra russi e giapponesi del 1905)  edito da Einaudi nel 1937 - Pregevole e rara prima, e probabilmente unica, edizione  - Euro 52,00

BENIAMINO GIGLI “Il cantore del popolo” di Raffaello de Rensis - cm.18x24 - IN ITALIANO - 240 pagine - Novissima - Roma, 1932 - Molto probabilmente il primo libro mai pubblicato su Beniamino Gigli (1890-1957) - La sua storia fu per decenni legata a quella dei maggiori teatri del mondo e la sua popolarità di tenore romantico, lirico ed appassionato fu davvero immensa, dalla Scala al Metropolitan - Ad accrescere la sua fama contribuirono la sua attività come attore in numerosi film musicali dell'epoca ed il molto vasto numero d'incisioni discografiche che lo fecero conoscere ed amare in ogni angolo del pianeta - Il libro, come si capisce dallo stesso titolo, ne traccia un ritratto palesemente agiografico da dove emergono ovviamente le tracce molto enfatizzate della sua vita e della sua carriera artistica, ma anche i suoi stretti rapporti col regime fascista che del suo nome fece un simbolo ed un vanto propagandisitico da inserire tra le massime glorie nazionali. E del resto lo stesso Gigli non fece mai mistero delle sue simpatie per la dittatura che in quegli anni dominava l'Italia.  Ma quelli erano i tempi che, volenti o nolenti, dobbiamo accettare - Con molte splendide e rarissime foto stampate in calcografia, alcune su doppia pagina - Interessanti appendici cronologiche Rarità assoluta - Euro 148,00

NERONE di Arrigo Boito - cm.15x19 - IN ITALIANO - 244 pagine - Fratelli Treves Editori - Milano, 1901 - Prima edizione del libretto completo dell’opera lirica “Nerone”, per la quale Arrigo Boito (1842-1918) aveva scritto sia le parole che la musica - L’opera fu poi rappresentata postuma alla Scala, nel 1924, sotto la direzione di Arturo Toscanini - Euro 49,00

EDIZIONI SUVINI ZERBONI “Catalogo Generale“ - cm.17x24 - IN ITALIANO & IN INGLESE - 222 pagine - Edizioni Suvini Zerboni - Milano, 1963 - Una vera e propria miniera di preziose informazioni sul repertorio della musica contemporanea nell’Italia di quel periodo attraverso l’opera meritoria di una coraggiosa casa editrice di musica stampata - Il catalogo delle partiture “Suvini Zerboni“ offre uno spaccato ricchissimo e dettagliato del panorama musicale italiano dei primi Anni Sessanta - Di ciascuna composizione viene anche descritto l’organico strumentale - Con numerose fotografie dei più importanti autori - Euro 28,00

PIERO SCHIAVAZZI di Antonino Defraia - cm.14x22 - IN ITALIANO - 246 pagine - Bongiovanni Editore - Bologna, 1995 - La storia del tenore cagliaritano Piero Schiavazzi (1875-1949) che fu eccellente interprete del melodramma pucciniano e verista - Con discografia, numerose fotografie, cronologia e vari interessanti documenti  -  Euro 36,00

L’ARTE DEL PIANOFORTE “Tecnica, Cultura, Estetica, Spiritualità. Note di un professore” di Heinrich Neuhaus - cm.12x20 - IN ITALIANO - 322 pagine - Rusconi - Milano, 1985 - Rarissima prima edizione di un irrinunciabile testo sacro sull’interpretazione pianistica e sulla letteratura dello strumento - Questo importantissimo volume è stato pubblicato in italiano per la prima volta con questa stessa edizione nel 1985 (Rusconi) ed in breve tempo divenuto introvabile - Come molti sanno, Heinrich Neuhaus (1888-1964) è stato un eminente pianista e docente al conservatorio di Mosca: Sviatoslav Richter, Emil Gilels, Radu Lupu, Jakov Zak fra i suoi allievi - In questo prezioso volume l’autore ha raccolto l’essenziale della sua esperienza didattica cresciuta alla luce delle sue profonde convinzioni sulle virtù morali che ogni vero musicista deve maturare e possedere per raggiungere la piena bellezza dell’arte - Curatore del volume ed autore dell’interessante prefazione è il pianista russo, ma da molto tempo naturalizzato romano, Valerij Voskobojnikov che di Neuhaus era stato allievo a Mosca nei primi Anni Sessanta - Euro 98,00

GLENN GOULD "L'ala del turbine intelligente" di Glenn Gould - cm-13x20 - IN ITALIANO - 420 pagine - Adephi - Milano, 1988 - Non solo geniale pianista ma anche scrittore - Ecco Glenn Gould (1932-1982) in una nuova veste, qui rappresentata da una vasta antologia dei suoi scritti che compongono una sorta di storia della musica a mosaico, altamente idiosincratica come nello stile del personaggio, ma non meno illuminante delle sue notevoli interpretazioni - Tra i vari capitoli del libro: Willian Byrd, Orlando Gibbons, Domenico Scarlatti, Le Variazioni Goldberg, Mozart e dintorni, Beethoven visto da Glenn Gould, N'aimez-vous pas Brahms?, Richard Strauss, Jan Sibelius, Arnold Schoenberg, La musica in Unione Sovietica, Charles Ives, Pierre Boulez - E tanto altro ancora, per stupire, riflettere, discutere con sé stessi alla ricerca di una verità forse impossibile, ma Glenn Gould è Glenn Gould: prendere o lasciare - Prefazione di Mario Bortolotto - Titolo originale: The Glenn Gould Reader (New York, 1984) - Euro 58,00

JOSÉ CURA “Il canto temerario“ di Jacopo Serafini - cm.16x25 - IN ITALIANO - 216 pagine - Azzali Editore - Parma, 1999 - Con numerose fotografie a colori e locandine teatrali  -  Euro 38,00

LODOVICO PIANTANIDA di Francesco Bigotti - cm.17x24 - IN ITALIANO - 146 pagine - Saste - Cuneo, 1993 ­- Percorsi artistici di un organaro itinerante del primo Ottocento - Raffinata edizione in copie limitate e numerate - Euro 37,00

ARTURO TOSCANINI di Harvey Sachs - cm.17x24 - IN INGLESE - 380 pagine - Weidenfeld and Nicolson - London, 1978 - Prima edizione - Con varie fotografie ed appendici - Euro 36,00

UN’IDEA DELL’OPERA di AA.VV. cm.21x30 - IN ITALIANO - 290 pagine - Grafis Edizioni - Bologna, 1989 - Spettacoli e interpreti al Teatro Comunale di Bologna dal 1984 al 1989 - Lussuoso volume in grande formato con decine di splendide foto di scena, quasi tutte a colori - Cronologia dettagliata - Testi di Carlo Fontana, Gianguido Sacchi Morsiani, Luigi Ferrari, Franca Cella, Marco Vallora, Adriano Cavicchi Euro 87,00

FRYDERYK CHOPIN “Chopin: The Man and His Music“ di James Gibbon Huneker - cm.14x22 - IN INGLESE - 240 pagine - Dover Publications Inc. - New York, 1966 - Prima ristampa integrale di un famoso testo su Chopin, opera del critico americano James Gibbon Huneker (1857-1921) - La prima edizione del libro (1901) fu di grande aiuto all’epoca, sia per i musicisti che per gli appassionati ed i dilettanti, per entrare in contatto col mondo di questo autore che allora si conosceva solo per grandi linee - Huneker traccia un profilo biografico di Chopin e ne analizza estesamente le più rilevanti composizioni - Euro 40,00

DANIELE BARIONI “Davanti a lui tremò il Metropolitan” di Daniele Rubboli - cm.14x22 - IN ITALIANO - 160 pagine - Bongiovanni Editore - Bologna, 1996 - Vita e carriera del tenore Daniele Barioni - Con numerose fotografie, repertorio, cronologia, discografia - Euro 29,00

THE BOOK OF THE PIANO a cura di Dominic Gill - cm.22x28 - IN INGLESE - 288 pagine - Phaidon Press Limited - Oxford, 1981 - Magnifico volume in grande formato sulla storia del pianoforte dalle origini ai giorni nostri - Con  vaste sezioni dedicate ai maggiori pianisti e compositori degli ultimi tre secoli - Numerosissime e pregevoli illustrazioni in gran parte a colori - Innumerevoli documenti, ritratti di artisti e fotografie di strumenti di ogni epoca - Euro 60,00

CARLO GALEFFI “Carlo Galeffi e la Scala“ di Rodolfo Celletti - cm.18x25 - IN ITALIANO - 104 pagine - Electa Editrice - Milano, 1977 - Con una dedica autografa dell’autore - Pregevole e raro volume commemorativo del celebre baritono veneziano Garlo Galeffi (1884-1961) che il critico Giulio Confalonieri aveva definito come “Il Re della Scala“ - Con numerose fotografie ed illustrazioni in bianco e nero ed a colori - Cronologia completa di tutte le opere liriche cantate da Galeffi nella sua lunga carriera - Ancora Giulio Confalonieri aveva scritto di lui nel 1965: "Per aver cantato alla Scala ininterrotamente dal 1912 al 1940, Galeffi resterà un fulgido esempio di un costume teatrale, di un vero impegno e di una dedizione artistica ormai tramontati". Prefazione dell'allora sovrintentente della Scala Paolo Grassi - Euro 118,00

UNA STORIA DELLA MUSICA di Giordano Montecchi - cm.13x20 - IN ITALIANO - 736 pagine - Rizzoli - Milano, 1998 - Artisti e pubblico in Occidente, dal Canto Cristiano alla fine del XIX Secolo - Euro 19,00

ANTONIO GUARNIERI di AA.VV. - cm.22x31 - IN ITALIANO - 104 pagine - Edizioni MC Musica Classica - Collana “Grandi Maestri alla Scala” - Milano, 1997 - Importante omaggio editoriale all’arte del grande direttore d’orchestra Antonio Guarnieri (1880-1952) che fu fra i maggiori protagonisti delle stagioni scaligere anteguerra - Testi di Alfredo Mandelli, Michele Selvini, Johanna Blaha, Carlo Marinelli Roscioni, David A. Contini - Prestigioso volume in grande formato, stampato su carta speciale e racchiuso in elegante cofanetto - Documenti, rare foto d’archivio, aneddoti, discografia, repertorio. Antonio Guarnieri era il padre della famosa attrice teatrale Annamaria Guarnieri. Il volume comprende due CD allegati contenenti rarità assolute (registrazioni: 1928-1942) del grande direttore veneziano con l’Orchestra della Scala di Milano: Vivaldi (Concerto Grosso in sol min.), Wagner (Preludio da “Tristan und Isolde” & “Incantesimo del Venerdì Santo”), Martucci (Sinfonia n.2), Mozart (Ouverture da “Don Giovanni”), Rossini (Ouvertures da “Gazza Ladra” & “Guglielmo Tell”), Verdi (Ouvertures da “Nabucco” & “Vespri Siciliani”), Mascagni (Inno al Sole), Mendelssohn (Sinfonia n.4 op.90 “Italiana”), con una rara registrazione della voce di Alceo Galliera che ricorda il suo maestro Antonio Guarnieri (Intervista del 1995)   -  Libro + 2 CD: Euro 76,00

PIERRE BOULEZ “Éclats/Boulez“ di AA.VV. cm.28x40 - IN FRANCESE - 144 pagine - Éditions du Centre Pompidou - Paris, 1986  Un formidabile e pregevole omaggio editoriale al celebre direttore d’orchestra e compositore francese Pierre Boulez - Le vicende personali e l’arte di Pierre Boulez raccontate in quindici storie, sullo sfondo degli eventi culturali, artistici e degli sviluppi della storia francese dei suoi e dei nostri anni - Rara edizione, stampata in un inconsueto formato “Extra-Large“ (cm.28x40) con numerose e davvero splendide fotografie in bianco e nero riprodotte a tutta pagina. Testi di Gilbert Amy, Maurice Béjart, Patrice Chéreau, Claude Helffer, Clytus Gottwald, Jean Maheu, Olivier Messiaen, George Benjamin, Pierre Bourdieu, Philippe Durville, ecc. Un vero Unicum     Euro 50,00

IGNACY JAN PADEREWSKI di Bożena Weber -  cm.27x27 - IN POLACCO - 120 pagine ­- Polskie Wydawnictwo Muzyczne - Kraków, 1991 - Splendido ed ormai molto raro album fotografico, stampato su carta patinata in elegante formato  e dedicato al grande pianista, compositore e statista polacco Ignacy Jan Paderewski (1860-1941) in occasione del cinquantenario della sua scomparsa - Con centinaia di rare fotografie, quadri, incisioni, disegni e documenti storici d’ogni genere - I brevi testi e le didascalie sono solo in polacco - La prefazione è del “Premio Nobel per la Pace“ Lech Walesa, che all’epoca della pubblicazione di questo volume era il Presidente della Repubblica di Polonia - Edizione d'arte, spettacolare qalità di stampa e di rilegatura - Euro 78,00

YEHUDI MENUHIN “Conversations with Menuhin“ di Robin Daniels - cm.19x25 - IN INGLESE - 190 pagine - Macdonald and Jane’s - London, 1979 - Una lunga intervista dove il grande violinista Yehudi Menuhin parla della propria vita, del proprio repertorio e di infiniti ricordi personali - Con numerose foto storiche - Euro 44,00

FINALE CON BRIO di Giandomenico Piermarini - cm.17x24 - IN ITALIANO - 376 pagine - Armelin Musica ­ - Padova, 1998 - Una semplice ed essenziale guida pratica per comporre e fare musica con il computer - Con centinaia di illustrazioni ed esempi pratici - Euro 27,00

HÉCTOR PANIZZA di AA.VV. - cm.15x27 - IN ITALIANO -  120 pagine - Edizioni MC Musica Classica - Collana “Grandi Maestri alla Scala” - Milano, 1998  Testi di Michele Selvini, Sergio Rossi, Carlo Marinelli-Roscioni, David A. Contini, Cesar A. Dillon. Importante omaggio editoriale al grande direttore d’orchestra argentino, d’origine italiana, Ettore (Héctor) Panizza (1875-1967), che fu fra i maggiori protagonisti delle stagioni operistiche del Teatro alla Scala negli anni Venti e Trenta. Nato a Buenos Aires, figlio di un violoncellista del Teatro Colón, Panizza completò gli studi musicali a Milano e fu poi a lungo attivo come direttore in Italia e nelle Americhe collaborando, sulle scene dei maggiori teatri d’opera, con le più celebri voci del suo tempo, come quelle di Enrico Caruso, Alessandro Bonci, Beniamino Gigli, Nellie Melba, Ezio Pinza. Edizione in cofanetto: il volume comprende due CD allegati con registrazioni inedite (1928-1939) di Héctor Panizza sul podio dell’Orchestra della Scala e dell’Orchestra del Teatro Colón di Buenos Aires: Mendelssohn Sinfonia n.4 op.90 “Italiana”. Mancinelli Scene veneziane. Martucci Notturno. Sinigaglia Le Baruffe Chiozzotte, Ouv. Pick-Mangiagalli Danza di Olaf, Notturno op.28, I piccoli soldati, Ouv. Casella Convento veneziano op.18. Boero El Matrero. Panizza Cancion a la Bandera, Colloque sentimental. Verdi Il Trovatore: Atto primo,  terzetto finale. Verdi Il Trovatore Atto secondo, “Le fosche notturne spoglie”, “Squilli, echeggi la tromba”. Verdi Aida “Salvator della Patria”. Verdi Otello “L’Uragano”, “Brindisi”. Boito Mefistofele “La Notte del Sabba”. Puccini Madama Butterfly “Bimba non piangere”. Puccini La Bohème “Quartetto” Atto secondo. Giordano Andrea Chénier “Coro delle pastorelle”. Wagner Lohengrin “Cigno Gentil. Con le voci di  Tina Poli Randaccio, Sante Montelauri, Giovanni Inghilleri, Giulio Fregosi, Antonio Righetti, Giuseppe Nessi, Emilio Venturini, Aristide Baracchi, Augusta Concato, Bruna Castagna, Fernando Ciniselli, Rosetta Pampanini, Assunta Gargiulo, Ernesto Badini, Pedro Mirassou, Amedeo Bassi, Florencio Constantino, Maria Farneti  - Cronologia, discografia, rare e splendide foto, documenti  -  Libro + 2 CD: Euro 58,00

GINO MARINUZZI di AA.VV. cm. 22x31 - IN ITALIANO - 100 pagine - Edizioni MC Musica Classica - Collana “Grandi Maestri alla Scala” - Milano, 1994 Testi di Claude Contini, Marco Contini, Alfredo Mandelli, Gino Marinuzzi, Lia Pierrotti Cei, Michele Selvini, Giampiero Tintori. Vita e carriera del grande direttore d’orchestra e compositore Gino Marinuzzi (1882-1945) che fu fra più apprezzati maestri del nostro Novecento. Marinuzzi fra i primi a presentare in Italia le allora poco note musiche di Richard Strauss e di Richard Wagner - Raffinata veste editoriale e numerose illustrazioni - Volume stampato su carta speciale e racchiuso in un elegante cofanetto comprendente anche due CD allegati con registrazioni inedite (1930-1942) del grande direttore siciliano con l’Orchestra della Scala: Schumann (Manfred op.115), Rossini (Ouvertures da “Il Signor Bruschino”, “La Gazza Ladra”, “Il Barbiere di Siviglia”, “L’Assedio di Corinto”, “Guglielmo Tell”), Bellini (Ouverture da “Norma”), Verdi (Ouverture da “I Vespri Siciliani”), Mancinelli (Scene veneziane), Mascagni (Ouverture da “Le Maschere”, Intermezzo da “Cavalleria Rusticana”), Giordano (La Pasqua), Wolf-Ferrari (Ritornello Atto terzo da “Il Campiello”), Pizzetti (Preludio da “Fedra”), Marinuzzi (Rito nuziale), Geminiani/Marinuzzi (Andante per archi, arpa e organo), Ponchielli (Danza delle Ore), Puccini (Intermezzo da “Manon Lescaut”), Strauss (circa 40 minuti di selezione dall’opera “La Donna senz’ombra”, cantata in italiano, con Benvenuto Franci, Iva Pacetti, Giovanni Voyer, Stella Roman, Ilde Monti). Il libro comprende discografia, repertorio e cronologia   -  Libro + 2 CD: Euro 76,00

THE PIANO “Its Story, from Zither to Grand” di David S. Grover - cm.15x22 - IN INGLESE - 224 pagine - Robert Hale - London, 1976 - Storia del pianoforte, dagli albori ai nostri giorni - Euro 25,00

ALDO CLEMENTI di Renzo Cresti - cm.16x24 - IN ITALIANO - 148 pagine - Edizioni Suvini Zerboni - Milano, 1990 - Importante omaggio editoriale ad uno dei massimi protagonisti della musica contemporanea in Italia nel dopoguerra - Il siciliano Aldo Clementi (1925-2011), allievo di Pietro Scarpini e di Goffredo Petrassi, è stato autore di numerose musiche cameristiche, orchestrali, vocali, strumentali ed elettroniche - Con varie foto e discografia - Euro 27,00

MOZART “Vita e Arte” di Camille Bellaigue - cm.11x16 - IN ITALIANO - 196 pagine - Rizzoli - Milano, 1955 - Con cronologia ed elenco delle opere - Euro 25,00

L’EQUIVOCO di Giacomo Lauri-Volpi - cm.16x22 - IN ITALIANO - 264 pagine - Edizioni Bongiovanni - Bologna, 1979 - Famoso volume autobiografico del celebre tenore, edito per la prima volta nel 1938 - Presentazione e commenti critici di Giorgio Gualerzi - Con numerose fotografie - Euro 49,00

GIORGIO STREHLER ALLA SCALA di AA.VV  cm.25x30 - IN ITALIANO - 230 pagine -  Edizioni del Teatro alla Scala - Milano, 1998 - Grande volume commemorativo del famoso regista e della sua lunga collaborazione col massimo teatro lirico italiano. Numerose foto di scena, testi di noti musicologi e dello stesso Giorgio Strehler - Cronologia, bibliografia -  Euro 47,00

MAGDA OLIVERO "Una voce per tre generazioni" di Vincenzo Quattrocchi - cm.18x25 - IN ITALIANO - 270 pagine - Azzali Editore - Parma, 1984 - Prima edizione, ormai introvabile, di uno dei più fortunati volumi della collana dedicata dall'Editore Azzali di Parma alle grandi voci del teatro d'opera - Magda Olivero (1910-2014) è stata una delle più celebri protagoniste della nostra lirica - Nata a Saluzzo del 1910, il suo indiscusso cavallo di battaglia è stata l'opera "Adriana Lecouvreur" di Cilea; a 65 anni portò la "Tosca" di Puccini al Teatro Metropolitan di New York. La Olivero ha rappresentato un importante punto di congiunzione tra l'era del compositori del Verismo e la scena operistica moderna ed é scomparsa a Milano nel 2014 alla veneranda età di ben 104 anni - La Olivero si era diplomata in pianoforte ed esordì a Torino nel 1932; l'anno seguente era già in scena alla Scala di Milano. Il suo esordio negli Stati Uniti è del 1967 con "Medea" di Cherubini ma il suo maggior successo a stelle e strisce sarà nel 1971 con la "Voce umana" di Poulenc: un altro dei suoi ruoli preferiti. Il suo ritiro dalle scene è del 1981 - Il libro raccoglie tutta la storia della lunga carriera di Magda Olivero ed è corredato da numerose testimonianze e da un superbo apparato iconografico di almeno un centinaio di splendide fotografie stampate su carta patinata - Cronologia, discografia ufficiale e "live" - Prefazione di Mario Morini - Euro 98,00

BENIAMINO GIGLI Primavera del tenore: "Il giovane Beniamino“ di Franco Foschi - cm.21x30 - IN ITALIANO - 190 pagine - Micheloni Editore - Milano, 1970 - Molto corposa edizione in grande formato stampata su carta speciale e rilegatura d'arte. Il libro, opera di Franco Foschi, che all'epoca della sua pubblicazione era il sindaco di Recanati, è in gran parte dedicato alla ricostruzione dei primi anni di vita e di carriera artistica del celebre tenore recanatese Beniamino Gigli (1890-1957). Vi si parla della sua povertà negli anni d'infanzia (era l'ultimo dei sei figli di un umile calzolaio), l'esordio nei "Pueri Cantores" della Cattedrale di Recanati, il debutto a Macerata a soli quindici anni, cui seguirono gli studi al Conservatorio di Roma e poi le sue prime scritture operistiche in Italia e all'estero. Il volume contiene una davvero spettacolare raccolta di immagini storiche, in gran parte inedite, e di documenti sulla vita e la carriera di Gigli - Con una vasta cronologia completa e molto dettagliata dal 1914 al 1955 - Disegni, ritagli di giornali, decine di foto curiose, autografi di ogni genere - Grandissima rarità - Euro 77,00

LA MUSIQUE SOVIETIQUE di Ludmila Poliakova - cm.18x22 - IN FRANCESE - 190 pagine - Éditions en langues étrangères - Moskva, 1961 - Chi, come chi scrive questa nota, ha una certa familiarità con i libri stampati nella Russia degli anni sovietici, sa bene che tali volumi erano quasi sempre realizzati in modo alquanto spartano, anche perché il loro prezzi erano bassissimi. Ecco qui invece una bella edizione "contro corrente" prodotta nella Russia di quei tempi, per essere destinata a lettori stranieri, quindi di livello assolutamente pregevole, in linea con gli standard editoriali ai quali noi eravamo sempre stati abituati. Carta speciale, qualità di stampa impeccabile, rilegatura d'arte in vera e spessa tela con impressioni a caldo, splendide fotografie fuori testo e su carta patinata - Un libro nato e realizzato per accostare il lettore "occidentale" a quel mondo della musica russa che per tante ragioni era a quei tempi di fatto inaccessibile, sia agli appassionati, sia ai musicisti. Ed è davvero il caso di ripeterlo, perché oggi si stenta a crederci. Ma va detto e ribadito che allora ai più non era dato sapere, quel che accadeva in quelle lontane contrade, musicalmente parlando (e per non dire d'altro), e quel poco che si sapeva era avvolto da misteri, nebbie e leggende. La materia era, ed è tuttora, vastissima ed il libro ne traccia un percorso essenziale, per grandi linee. Un approccio divulgativo, ma tuttavia un percoso completo, certamente da approfondire, ma sufficiente per farci un'idea di quei tempi. Il libro parla dei grandi interpreti, come Oistrach, Richter, Gilels, Rostropovich, Kogan, dei compositori come Prokofiev, Shostakovich, Chaciaturian, e poi descrive il mondo dell'opera, del balletto, della musica sinfonica, della musica da camera vocale e strumentale, e vi è anche spazio per le canzoni popolari e le operette - Dunque il ritratto, in buona parte agiografico, si capisce, di un epoca ormai lontana; un libro che comunque, in mancanza totale di altri strumenti, veniva ad illuminare in modo del tutto inconsueto quel mondo così poco conosciuto ma dal fascino irresistibile, e che gli stessi russi vivevano con una sorta di meravigliosa aura mistica, per noi del tutto incomprensibile - Solo le splendide e molto rare fotografie (come quella dei due cognati, Kogan e Gilels, che suonano insieme) fanno di questo volume un cimelio più unico che raro - Euro 129,00

SHURA CHERKASSKY "Per un omaggio a Shura Cherkassky" di Hans Fazzari e Francesco Maria Colombo - cm.16x22 - IN ITALIANO - 250 pagine - Nuove Edizioni - Milano, 1998 - L'unico libro mai dedicato, in lingua italiana (e molto probabilmente anche a livello mondiale), a questo grandissimo pianista.
Aleksandr (Shura) Isaakovich Cherkassky (1909-1995) è stato uno dei più importanti pianisti del Novecento, rimasto celebre come raffinato interprete del repertorio romantico e per l'inarrivabile gusto retrò delle sue interpretazioni, specie i deliziosi pezzi brevi di autori come Albeniz, Scarlatti, Rachmaninov, Chopin, Schumann, Liszt, Skrjabin e Ciaikovski, che Cherkassky cesellava con inarrivabile fascino visionario e con superba maestria tecnica: sapendo sfruttare, come ben pochi altri pianisti, tutte le più caleidoscopiche sfumature che il pianoforte gli consentiva di esprimere. Nato a Odessa ("La Mecca dei pianisti", secondo una celebre definizione del critico del New York Times Harold C. Schonberg) nel 1909, Cherkassky si trasferì presto in America dove studiò con il mitico Josef Hofmann al "Curtis Institute of Music" di Filadelfia. Cherkassky iniziò fin da giovane una straordinaria carriera internazionale. Una carriera che sarebbe durata quasi 70 anni e che lo avrebbe portato a farsi conoscere ed ammirare in ogni angolo del mondo. Fu amico e collaboratore di celebri compositori, come Rachmaninov e Stravinski e trascorse gli ultimi anni della sua vita a Londra, non in una casa normale, ma in un appartamento a lui espressamente dedicato in uno dei più prestigiosi alberghi, il Royal White House, della capitale britannica. Il libro è nato dall'amicizia di Cherkassky con Hans Fazzari, pianista milanese ed organizzatore di concerti, e con Francesco Maria Colombo che, all'epoca in cui il volume venne pubblicato, era il critico musicale del "Corriere della Sera". Negli ultimi anni Shura Cherkassky divenne molto popolare in Italia, specie a Milano dove fu spesso ospite nei concerti delle "Serate Musicali". E chi scrive questa nota ne ricorda ancora, con infinita nostalgia, le leggendarie meraviglie sonore che lui sapeva evocare dal suo strumento e il travolgente successo che accompagnava le sue esecuzioni, in un crescendo di ovazioni senza fine. Stampato su carta patinata speciale ed elegantemente rilegato, il volume contiene infinite storie della sua vita, un'intervista, varie testimonianze, la riproduzione di documenti e lettere d'ogni genere, programmi di sala, la discografia completa, una selezionata concertografia e decine di meravigliose fotografie in bianco e nero. Ormai introvabile ed assoluta rarità. Un vero "Unicum" - Euro 78,00

GRANDI VOCI ALLA SCALA 1877-1955 di Rodolfo Celletti - cm. 21x30 - IN ITALIANO - Due volumi per complessive 270 pagine - Edizioni del Teatro alla Scala - Milano, 1991 - Spettacolare, rarissima e molto lussuosa edizione fuori commercio che ripercorre la storia gloriosa della Scala, il più celebre e prestigioso tra tutti i teatri lirici del mondo - Prefazione dell'allora sovrintendente scaligero Carlo Fontana - I due volumi, magnificamente rilegati e raccolti in un'elegante custodia, sono stampati su carta speciale con una qualità di arte grafica assolutamente strepitosa - Ricchissima la documentazione iconografica che ricostruisce un affascinante percorso d'immagini specialmente relativo agli ultimi decenni dell'Ottocento fino agli Anni Cinquanta del Novecento - Le immagini, tutte provenienti dalla famosa collezione di Marco Contini, e tutte corredate da sapienti didascalie scritte da Michele Selvini, guidano il lettore attraverso un percorso parallelo alle parole dell'autore e restituiscono l'atmosfera di tutta una storia davvero gloriosa e non solo musicale, perché la Scala ha rappresentato negli anni della sua gloria un punto di riferimento per la vita civile e sociale, per il pubblico, per la città di Milano e per la storia in continua evoluzione di un costume e di una tradizione artistica che appartengono alla cultura universale, quindi non solo italiana - Il secondo volume è dedicato agli stretti rapporti che il Teatro alla Scala ha sempre avuto con le incisioni, ed è arricchito da un ampio saggio di Michele Selvini, "Il Teatro alla Scala e il disco", che traccia le storie incrociate sia del fonografo che del massimo teatro italiano - Ai due libri sono allegati ben sei compact disc, per una durata di oltre sette ore complessive di registrazioni, e che contengono circa 150 arie e romanze d'opera interpretate, in ordine cronologico dal 1903 al 1955, da altrettante e celebri voci di questo periodo: un cantante diverso per ciascun brano. I grandi nomi ci sono tutti, dalla Patti a Tamagno, dalla Melba a Caruso, da Gigli alla Callas. Di ciascuno dei questi 150 solisti vocali vengono ricordati dei dati biografici e di ciascun brano sono indicate le date di registrazione ed i numeri di catalogo delle relative prime edizioni a 78 giri. Dunque una vera e propria enciclopedia di straordinari documenti sonori che riassumono l'intera storia della vocalità operistica di quel periodo, tutti provenienti dalla già ricordata collezione di Marco Contini - L'autore è il mitico Rodolfo Celletti (1917-2004), critico, storico della musica, saggista, autore di libri molto famosi e soprattutto conoscitore come ben pochi altri della tecnica vocale e della storia personale ed artistica dei maggiori interpreti del teatro d'opera nell'Otto-Novecento. Con l'indice dei nomi. Un vero unicum. Euro 268,00

MARGHERITA CAROSIO di Luisa Bernacchi e Carlo Alberto Rizzi - cm.21x30 - IN ITALIANO e IN INGLESE - 160 pagine - Associazione Teatro Carlo Felice - Genova, 1991 - Spettacolare album fotografico dedicato alla vita ed alla carriera del soprano genovese Margherita Carosio (1908-2005). La Carosio era stata una delle protagoniste assolute delle stagioni operistiche negli anni tra le due guerre, particolarmente presente ed acclamata sulle scene della Scala e del Covent Garden - Il libro, in grande formato ed in lussuosa veste editoriale, raccoglie centinaia di immagini e di documenti d'ogni genere. Edizione fuori commercio ed introvabile rarità - Euro 68,00

COVENT GARDEN "Two Centuries of Opera at Covent Garden" di Harold Rosenthal - cm.16x23 - IN INGLESE - 850 pagine - Putnam - London, 1958 - Questo di Harold Rosenthal è uno dei più famosi libri mai scritti sul mondo dell'opera lirica, la sua storia appassionante, la sua leggenda. Il volume è diviso un due parti: la prima che racconta estesamente al lettore che cosa abbia rappresentato il Covent Garden nell'ambito della tradizione musicale e della cultura britannica lungo l'arco di due secoli, la seconda riporta la cronologia "scientifica" di tutte le opere rappresentate sul palcoscenico di uno dei più importanti teatri lirici del mondo, con le date, i cast vocali, i titoli, le regìe, tutto. Raffinatissimo volume di alta qualità editoriale, arricchito da decine e decine di splendide fotografie d'epoca stampate fuori testo e su carta patinata. L'autore del libro, il londinese Harold Rosenthal (1917-1987), è stato un notissimo critico musicale, fondatore e direttore per lunghi anni della rivista "Opera", e ben noto in patria per le sue conversazioni musicali radiofoniche sulle onde della BBC. Da giovane Rosenthal era stato archivista al Covent Garden, avendo quindi avuto libero accesso alle fonti originali che gli hanno poi permesso di realizzare questo meraviglioso volume. Rosenthal era anche stato professore universitario ed autore di numerosi altri libri di argomento operistico. Il suo seducente stile letterario non potrà che essere apprezzato anche da chi non ha familiarità con la lingua inglese Euro 96,00

SVIATOSLAV RICHTER “The Recorded Legacy“ di Falk Schwarz - cm.21x30 - IN INGLESE - 358 pagine - Edizione privata - Dresden, 2020 - Undicesima e ultimissima edizione della monumentale discografia di Sviatoslav Richter, opera dell’autorevole musicologo tedesco Falk Schwarz che al grandissimo pianista russo, ai suoi concerti, ai suoi dischi, ha dedicato anni ed anni di scrupolose ricerche - Questa monumentale discografia raccoglie, elencate secondo l’ordine alfabetico degli autori, tutte le registrazioni pubblicate a livello mondiale e tutte le numerose ristampe e riedizioni di ciascun pezzo - Sfogliare questa immensa discografia significa ripercorrere l'intera vita di Richter e la sua instancabile attività di concertista. Questo volume ha anche un titolo: "The Pianist, who didn't like recording" (Il Pianista che non amava essere registrato), titolo insieme ironico e paradossale.
Proprio perché Richter non amava le sale di registrazione e quindi la gran parte di tutto quello che di lui ci resta da ascoltare è tratta da concerti dal vivo, specie registrazioni radiofoniche, che solo poche volte lui aveva autorizzato al fine per trarne edizioni discografiche. Il volume di Falk Schwarz ci fornisce anche degli accurati dati statistici, dai quali, solo per fare qualche piccolo esempio, si può vedere che ben l'89% dei suoi dischi sono stati registrati da vivo, che il brano che appare più frequentemente nella discografia è la Polonaise-Fantaisie op.61 di Chopin (con ben 34 diverse registrazioni!), cui fa seguito ancora lo Chopin dello Studio op.10 n.2 (con 32 diverse registrazioni). Un altro dato che non può che sorprendere il lettore è rappresentato dal numero di concerti pubblici di Sviatoslav Richter dai quali sono state tratte registrazioni dal vivo: questi concerti sono stati addirittura 760!
Una lettura dunque non solo appassionante ma significativa, nel senso che ci descrive, pagina dopo pagina, l'intera vita dedicata alla musica ed al concertismo di questo immenso artista. In appendice la molto interessante lista cronologica di tutte le incisioni “ufficiali“ e "live" di Richter dal 1946 al 1994; dalla quale si può seguire, passo dopo passo, l'evoluzione del suo repertorio nel corso di quasi cinquant'anni - Prestigiosa edizione stampata su carta speciale e rilegatura in tela rigida con impressioni sul dorso in oro zecchino. Un vero Unicum. Nostra distribuzione esclusiva. Assolutamente non reperibile altrove - Euro 78,00

 

L'elenco completo degli oltre 900 libri disponibili
si trova nel nostro Sito Internet

www.ildiapason.it

 

Nel caso trovasse uno o più libri di Suo interesse La invitiamo a prendere contatto con noi, inviando un messaggio a:  

ordini@ildiapason.it  

oppure tramite telefono o fax.

Le ricordiamo che sono ancora disponibili molti dei titoli presentati nelle nostre precedenti newsletter.
Il contributo per spese di spedizione e imballaggio per l’Italia è di Euro 5,90. Tale importo non è dovuto se il totale dei prodotti spediti supera Euro 150,00.
Di norma spediamo tramite pacco contrassegno (Corriere SDA Express), con consegna garantita entro 24 ore.

Per qualsiasi altra richiesta, ci invii un messaggio: rispondiamo sempre a tutti ed in tempi brevi.
Si accettano pagamenti tramite PayPal.

il nostro indirizzo PayPal   ildiapason@gmail.com

 

Nelle prossime Newsletter

  • Numerose ed importanti rarità storiche: cameristiche, operistiche e sinfoniche,  dell’etichetta “Arkadia”. In offerta speciale.  
  • Libri rari, di argomento musicale, in varie lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, ungherese, ecc.   
  • Rare incisioni di opere liriche. In offerta speciale e limitata   
  • Novità operistiche, sinfoniche e strumentali in DVD video. Nel nostro nuovo Sito Internet è anche presente una vasta offerta d'imporanti DVD video di Cinema d’Autore.
  • Grandi interpreti vocali del Novecento nella collana “Prima Voce” della Nimbus.
  • Oltre 100 CD fuori catalogo, ed assolutamente introvabili,  della scomparsa ed importante etichetta francese “Tahra”. In offerta speciale.
  • Numerosi CD della raffinata etichetta giapponese “Weitblick” dedicata a grandi direttori d’orchestra di ieri e di oggi.
  • Introvabili e rari CD storici, strumentali e sinfonici, delle etichette inglesi Biddulph & Pearl. Tutti disponibili in copia unica.
  • Numerosi DVD con capolavori del Cinema d'Autore.
  • Quattro importanti cofanetti di CD dedicati a registrazioni del grande pianista napoletano Sergio Fiorentino. In offerta speciale.
  • Tutte le registrazioni di Benjamin Britten come pianista e come direttore d’orchestra. Cofanetto da 27 CD Decca.
  • 15 splendidi CD in un’offerta imperdibile: la raccolta completa delle incisioni EMI del grandissimo pianista francese Yves Nat.
  • Placido Domingo interprete principale di tre opere liriche complete: Carmen, Fedora, Trovatore. Tre DVD in offerta speciale.
  • Un’ampia offerta di ormai molto rari CD, vocali e strumentali, della prestigiosa etichetta americana “Music & Arts”.
  • Leonard Bernstein al pianoforte. Un nuovo cofanetto Sony da 11 CD.
  • Paul Badura-Skoda: Le sue più importanti registrazioni Westminster degli Anni Cinquanta. Introvabile cofanetto da 20 CD.
  • Mstislav Rostropovich: un grande documentario video firmato da Bruno Monsaingeon. Novità DVD Naxos.
  • Oltre 100 rari concerti per pianoforte e orchestra composti negli ultimi tre secoli. Grande cofanetto da 40 CD della Brilliant Classics.
  • Fritz Reiner dirige i Poemi sinfonici di Richard Strauss. 11 CD tratti dalla famosa collana RCA Victor "Living Stereo".
  • Artur Rubinstein: una strepitosa raccolta di Concerti per pianoforte e orchestra degli Anni Cinquanta.
  • 10 CD con registrazioni storiche della grande pianista Elly Ney.
  • Sviatoslav Richter: un'ampia proposta di rarità discografiche "Live".
  • Rare registrazioni di Bruno Maderna come direttore d'orchestra.
  • Tutte le incisioni di Heinrich Neuhaus. Cofanetto Melodiya da 5 CD.
  • Wilhelm Backhaus: le registrazioni Decca. Cofanetto da 38 CD.
  • Sviatoslav Richter: le registrazioni DG, Decca, Philips. Cofanetto da 51 CD.

 

Ci piacerebbe poter ricevere da Lei eventuali commenti o suggerimenti in merito alle nostre newsletter.
E Le saremmo altresì grati se potesse far conoscere le nostre offerte tra le Sue amicizie inoltrandole, sempre tramite e-mail, ad altri appassionati di musica.
La ringraziamo e La salutiamo cordialmente.

Umberto Masini

Newsletter inviata il 25 Aprile 2021