Libri molto rari: 7a parte
Per cercare qualsiasi parola all'interno di questa pagina, premere CTRL+F e quindi inserire il nome desiderato nella finestrella che appare in alto a destra sullo schermo, oppure in basso a sinistra.

 

Il simbolo ► indica titoli di
recente inseriti nell'elenco.

 

OTTO KLEMPERER "Conversations with Otto Klemperer" a cura di Peter Heyworth - cm.21x27 - IN INGLESE - 128 pagine - Victor Gollancz Ltd. - London, 1973 - Uno dei pochi libri esistenti su Otto Klemperer (1885-1973), grandissimo direttore d'orchestra tedesco, tra i più importanti di tutto il Novecento - Nato a Breslau, l'odierna Wroclaw polacca, Klemperer ebbe una vita errabonda attraverso numerose città della Germania, fu amico e allievo di Gustav Mahler e diresse le più famose orchestre tedesche fino al 1933 quando, essendo lui ebreo, fu costretto a lasciare la sua patria in seguito alla presa del potere da parte dei nazisti - Come quello di Bruno Walter, il suo sarebbe stato un esilio senza ritorno. Fu molto attivo a Mosca ed a Leningrado negli anni Venti, poi in America, poi ancora a Budapest ed infine a Londra dove negli ultimi tempi legò il suo nome alla Philharmonia Orchestra, in uno storico binomio ricco di concerti e di favolose incisioni discografiche - Il libro, in grande ed elegante formato, contiene una sua lunghissima intervista (120 pagine), nella quale Klemperer racconta in prima persona della sua intera vita, la carriera, le orchestre, i rapporti con Gustav Mahler, i teatri, gli incontri, le amicizie, l'evoluzione del suo repertorio molto legato ai classici tedeschi e soprattutto a Mahler di cui fu interprete carismatico e con ben pochi rivali - Prima edizione. Con numerose fotografie storiche, discografia "scientifica", indice dei nomi - Euro 78,00

FRYDERYK CHOPIN "Vita, arte, opere" di Piero Rattalino - cm.21x30 - IN ITALIANO - 44 pagine - Ricordi - Milano, 1969 - Non tutto in così poche pagine, si capisce, ma tutto l'essenziale di Chopin è qui presente. Un'analisi della vita e delle opere. Queste ultime viste dall'autore soprattutto attraverso le penne di altri critici e storici della musica, citati molto ampiamente e frequentemente, come per chiedere il sostegno altrui al valore delle proprie convinzioni, e quindi condividendo, con altri autorevoli esperti e testimoni, i temi trattati. Le composizioni analizzate sono solo scelte tra le più rappresentative e le più conosciute: alcune Mazurche, qualche Valzer, gli Studi, Lo Scherzo op.20, la Ballata op.23, i Preludi, la Sonata op.35, la Polonaise op.53, la Berceuse op.57 e pochi altri pezzi. Quanto basta per entrare nel mondo di Chopin e della sua poetica, per conoscere la sua tecnica e le sue ispirazioni personali e storiche. Una storia da conoscere, sia pur per sommi capi, siamo nel 1969. E va anche considerato che l'editore doveva aver posto all'autore dei limiti di spazio e di pagine, trattandosi questo di un semplice libro di carattere divulgativo e parte di una collana rivolta ad un pubblico non specializzato, per lo più fatto di giovani o comunque di non-esperti. Non mancano dei riferimenti discografici dell'epoca ed una tabella cronologica nella quale le tappe della vita del compositore polacco sono messe a confronto con gli eventi maggiori del suo tempo. Fin qui la descrizione di un libro su Chopin, come tanti altri, direte voi. E invece si tratta di un libro molto speciale. Tanto speciale da essere qui segnalato con l'enfasi del raro cimelio ritrovato. Perché questo è il primo in assoluto degli oltre 50 libri scritti dal grande Piero Rattalino. Dunque un piccolo, ma fondamentale pezzo nella storia di un famoso scrittore al quale noi tutti siamo, con gratitudine, debitori per la profonda passione per la musica che ci ha insegnato e per la preziosa cultura che ha saputo trasmetterci in tutti questi ultimi cinquant'anni - Introvabile rarità - Euro 72,00

HERBERT VON KARAJAN "Das Karajan und die Singverein Familienalbum 1947-1987" di Peter Altmann - cm.30x21 - IN TEDESCO - Singverein der Gesellschaft der Musikfreunde - Wien, 1987 - Un molto pregevole album fotografico pubblicato come edizione privata e fuori commercio dal "Singverein" di Vienna - Il Singverein è uno dei più famosi cori del mondo. Fondato nel 1858, il coro opera da sempre nella capitale austriaca, specie in collaborazione con la celebre orchestra dei Wiener Philharmoniker - Il volume, in elegante formato orizzontale, uscì per celebrare i 40 anni di collaborazione del coro con Herbert von Karajan (1908-1989) che lo aveva diretto per la prima volta, assieme ai Wiener Philhamoniker, nel 1947 - Una bella raccolta di un centinaio di splendide fotografie del famoso direttore austriaco con membri, solisti e dirigenti del coro. Foto di concerti, di prove, di viaggi, ecc. - Karajan, con i "Wiener" ed il "Singverein", eseguirono assieme il cuore dal grande repertorio per orchestra e coro, dalla Nona di Beethoven al Requiem di Verdi, dal Magnificat di Bach al Parsifal di Wagner - Euro 49,00

ELSA RESPIGHI "Ardendo vivo. Tre vite in una. Quasi un romanzo" di Leonardo Bragaglia - cm.16x23 - IN ITALIANO - 230 pagine - Bulzoni Editore - Roma, 1983 - Storia, vita e carriera del mezzosoprano Elsa Respighi (1894-1996), famosa cantante lirica, specialmente attiva negli anni tra le due guerre, nonché moglie e musa ispiratrice del celebre compositore bolognese Ottorino Respighi (1879-1936). Elsa era stata anche pianista, scrittrice e compositrice, ed in tale veste aveva completato, nel 1937, la "Lucrezia", l'ultima opera rimasta incompiuta di Ottorino Respighi, scomparso nel 1936. Nella sua lunghissima vita si era intensamente adoperata per valorizzazione della figura e delle opere del marito, scrivendo libri e creando una fondazione a lui dedicata - Con numerose fotografie storiche e rari documenti - Elenco delle composizioni e discografia - Euro 39,00

EMIL GILELS "Discografia di Emil Gilels" a cura di Falk Schwarz - cm.21x30 - 74 pagine - IN INGLESE - Edizione privata - Dresden, 2019 - Un notevole lavoro ha impegnato Falk Schwarz in lunghi anni di ricerche per realizzare questo volume che raccoglie l'elenco di tutte le registrazioni del grande pianista russo Emil Gilels (1916-1985) elencate per ordine alfabetico dei compositori dei vari brani. La carriera discografica di Gilels si svolse tra il 1933 ed il 1985, vale a dire dall'epoca dei dischi a 78 giri, passando attraverso l'era dei Long Playing fino ai Compact Disc dei nostri tempi. Questo straordinario volume raccoglie tutte le varie edizioni, pubblicate fino ad oggi (vale a dire in quasi novant'anni), dei numerosissimi dischi di Gilels, anche quelle più rare ed introvabili. Di ciascuna registrazione sono indicate le date, i luoghi ed ogni possibile ed utile informazione, compresa la durata dei brani e tutti i documenti video, quando esistenti. E' forse inutile insistere sull'immenso interesse che offre la lettura e la consultazione di queste pagine, ricchissime di sorprendenti informazioni sulla storia discografica di questo celebre pianista. A solo titolo di esempio vale la pena di segnalare che del Concerto n.1 di Ciaikovski, nell'interpretazione di Emil Gilels, sono esistite negli anni ben 21 diverse registrazioni (audio e video), effettuate tra il 1938 (a Bruxelles) ed il 1980 (a Berlino). La seconda parte del volume raccoglie tutte le incisioni di Gilels raccolte in ordine cronologico, dal 1933 al 1985.
Di origini ebraiche, Gilels era nato a Odessa nel 1916 e fin da giovanissimo iniziò una strepitosa carriera in patria. Non ancora ventenne entrò nella classe di perfezionamento del mitico Heinrich Neuhaus al conservatorio di Mosca e qualche anno più tardi, nel 1938, divenne una celebrità mondiale dopo aver conseguito il primo premio all'allora prestigiosissimo "Concorso Regina Elisabetta" di Bruxelles. Nel 1944 Prokofiev gli dedicò la sua "Ottava Sonata". Subito dopo la guerra Gilels aveva creato un trio strumentale, di notevole successo, con il violinista Leonig Kogan, di cui era cognato, ed il violoncellista Mstislav Rostropovich. Morì a Mosca nel 1985, all'età di 69 anni. Ben pochi pianisti del Novecento hanno raggiunto un livello tecnico ed artistico pari al suo.
Edizione introvabile altrove: nostra distribuzione esclusiva. Euro 62,00

MARIJA JÙDINA "A lezione da Marija Jùdina" di Marina Dròzdova - cm.15x21 - IN ITALIANO - 184 pagine - La Casa di Matriona - Bergamo, 2019 - Con una presentazione del pianista Boris Petrushanskij - Prima edizione italiana -
La grandissima pianista Marija Jùdina (1899-1970) raccontata da una sua amica, allieva e collaboratrice che ci descrive le sue lezioni, i suoi dialoghi con gli studenti, i suoi metodi d'insegnamento che l'hanno resa una figura assolutamente mitica della scuola pianistica russa nel Novecento.
Diplomatasi al conservatorio di Pietroburgo nel 1921, la Jùdina ai avvia a una brillante carriera concertistica insieme ad un’intensa attività didattica, stringendo una rete sempre più vasta di amicizie con personalità del mondo della cultura e della musica in patria e in tutto il mondo, da Shostakovich a Neuhaus, da Bernstein a Stravinski, da Richter a Pasternak.
La Jùdina non ha tuttavia vita facile: il suo carattere intransigente, la sua profonda fede cristiana e la sua inesauribile sollecitudine nei confronti di chi le sta intorno le valgono l’ostracismo della cultura ufficiale sovietica che gradualmente l'allontana dalla vita pubblica, emarginandola dalle sale da concerto, dalle incisioni di dischi e dall’insegnamento.
Questa sua sensibilità umana e culturale, oltre al desiderio di comprendere sempre più in profondità l’Anima dell’arte e della musica si ripercuotono sul suo pianismo e sul suo metodo didattico. Ed è proprio questo aspetto fondamentale della sua personalità, rimasto finora un po’ in ombra, che assume particolare risalto in questo molto interessante volume della sua allieva e collega Marina Dròzdova.
Il testo ripercorre la biografia artistica, le passioni musicali, il pianismo, il lavoro nella classe di musica vocale e strumentale da camera di questa straordinaria figura, e vuol rispondere alle domande: che cosa fa la grandezza della Jùdina musicista? Come "andare a lezione" da lei, per imparare a sentire e rivivere la musica con la sua stessa potenza e profondità?
È un libro per chi studia musica, ma anche per chi vuole imparare ad ascoltarla. Per chi vuole capire in che rapporto stia il vibrare dell’anima con la creatività artistica.

Con un CD allegato.
Il libro comprende un pregevole CD allegato con rarissime ed in gran parte inedite registrazioni di questa leggendaria pianista: Mozart (Fantasia K.397), Beethoven (Concerto n.5 op.73 "Imperatore"), Mussorgski (Meditazione, Lacrima, Sogno, Scherzo), Lutoslawski (Variazioni su un tema di Paganini), Hindemith (Sonata), Prokofiev (Sonata per violoncello e pf., con Lev Evgafov, violoncello), Hindemith (Sonata per viola e pf., con Fedor Druzinin, viola), Taneev (Quartetto in Mi magg., con il "Quartetto Beethoven"), Brahms: Quartetto n.2, con membri del "Quartetto Beethoven"), Schubert (Quintetto La Trota, con il "Quartetto Beethoven"). Da non perdere!
Libro + 1 CD: Euro 29,00

SHURA CHERKASSKY "Per un omaggio a Shura Cherkassky" di Hans Fazzari e Francesco Maria Colombo - cm.16x22 - IN ITALIANO - 250 pagine - Nuove Edizioni - Milano, 1998 - L'unico libro mai dedicato, in lingua italiana (e molto probabilmente anche a livello mondiale), a questo grandissimo pianista.
Aleksandr (Shura) Isaakovich Cherkassky (1909-1995) è stato uno dei più importanti pianisti del Novecento, rimasto celebre come raffinato interprete del repertorio romantico e per l'inarrivabile gusto retrò delle sue interpretazioni, specie i deliziosi pezzi brevi di autori come Albeniz, Scarlatti, Rachmaninov, Chopin, Schumann, Liszt, Skrjabin e Ciaikovski, che Cherkassky cesellava con inarrivabile fascino visionario e con superba maestria tecnica: sapendo sfruttare, come ben pochi altri pianisti, tutte le più caleidoscopiche sfumature che il pianoforte gli consentiva di esprimere. Nato a Odessa ("La Mecca dei pianisti", secondo una celebre definizione del critico del New York Times Harold C. Schonberg) nel 1909, Cherkassky si trasferì presto in America dove studiò con il mitico Josef Hofmann al "Curtis Institute of Music" di Filadelfia. Cherkassky iniziò fin da giovane una straordinaria carriera internazionale. Una carriera che sarebbe durata quasi 70 anni e che lo avrebbe portato a farsi conoscere ed ammirare in ogni angolo del mondo. Fu amico e collaboratore di celebri compositori, come Rachmaninov e Stravinski e trascorse gli ultimi anni della sua vita a Londra, non in una casa normale, ma in un appartamento a lui espressamente dedicato in uno dei più prestigiosi alberghi, il Royal White House, della capitale britannica. Il libro è nato dall'amicizia di Cherkassky con Hans Fazzari, pianista milanese ed organizzatore di concerti, e con Francesco Maria Colombo che, all'epoca in cui il volume venne pubblicato, era il critico musicale del "Corriere della Sera". Negli ultimi anni Shura Cherkassky divenne molto popolare in Italia, specie a Milano dove fu spesso ospite nei concerti delle "Serate Musicali". E chi scrive questa nota ne ricorda ancora, con infinita nostalgia, le leggendarie meraviglie sonore che lui sapeva evocare dal suo strumento e il travolgente successo che accompagnava le sue esecuzioni, in un crescendo di ovazioni senza fine. Stampato su carta patinata speciale ed elegantemente rilegato, il volume contiene infinite storie della sua vita, un'intervista, varie testimonianze, la riproduzione di documenti e lettere d'ogni genere, programmi di sala, la discografia completa, una selezionata concertografia e decine di meravigliose fotografie in bianco e nero. Ormai introvabile ed assoluta rarità. Un vero "Unicum" - Euro 78,00

SAVINIO MUSICISTA "Il suono metafisico" - di Michele Porzio - cm.16x21 - IN ITALIANO - 230 pagine -Marsilio Editori . Venezia, 1988 - La poliedrica personalità di Alberto Savinio è stata sottoposta in anni recenti ad un approfondito recupero critico: il mosaico della sua creatività inizia ad illuminarsi nella varietà dei contributi alla narrativa e alla saggistica., alla drammaturgia ed alla pittura. L'indagine di Michele Porzio ricostrusce l'itinerario musicale di Savinio nelle sue due distanti stagioni creative (1912-1915 e 1948-1952). Della prima evidenzia, oltre al caleidoscopico gioco di consonanze e reciproche influenze che rimandano a Satie, Stravinski, e Apollinaire, il valore profetico della sua poetica per le tendenze più radicali della musica contemporanea: della seconda  la nuova disposizione d'animo e tecnica, che affidandosi alla forma sonora ed alla ribalta teatrale, vi celebra la sintesi dei motivi etici ed esistenziali che percorrono la sua letteratura e la sua visione del mondo. Alberto Savinio (1891-1952) era fratello del celebre pittore Giorgio de Chirico e fu famoso nei suoi anni come notevole pittore egli stesso, musicista e compositore (allievo a Monaco di Max Reger), regista teatrale, drammaturgo, critico musicale e soprattutto scrittore di rara raffinatezza stilistica - Euro 54,00

ARTURO BENEDETTI MICHELANGELI "Il demone della perfezione" di Roberto Cotroneo - cm.13x21 - IN ITALIANO - 142 pagine - Neri Pozza Editore - Vicenza, 2020 - Questo recente libro narra una storia vertiginosa. La stora di ABM, di Arturo Benedetti Michelangeli, uno dei più grandi geni dell'arte pianistica. Algido e distaccato, cristallino e passionale, con un carattere musicale inarrivabile, quando irruppe sulle scene, ABM mutò radicalmente lo spirito e la tecnica del'esecuzione pianistica. Paderewski, Cortot, Rubinstein, Rachmaninov, Horowitz, Gilels, Richter: prima di lui grandi talenti avevano stupito il mondo con la forza delle loro esecuzioni, nel segno di una libertà interpretativa che si concedeva anche qualche errore in nome del temperamento. Con ABM tutto cambiò. Con lui era nato il genio che, nell'esecuzione, cercava l'assoluta limpidezza del suono, cercava la perfezione. Così l'autore del libro scrive di lui: "Avendo provato a capire questo genio assoluto, eccentrico e incomprensibile persino ai pianisti, mi sono convinto che ci fosse in lui un misto di perfezione e di inconsapevolezza. Come se al mondo reale, dopotutto, non si fosse mai abituato" - Euro 36,00

LEYLA GENCER “Il canto e la passione” di Zeynep Oral - cm.21x27 - IN ITALIANO - 320 pagine - Ugo Mursia Editore - Milano, 2008 - Prima edizione italiana di un bellissimo libro originariamente pubblicato in lingua turca nel 1992 - Prefazione di Lorenzo Arruga - Storia di una vera Regina - Molto corposo volume biografico e documentario sul grande soprano turco, ma milanese d’adozione, Leyla Gencer (1928-2008), regina sulle scene e nella vita, considerata fra le dive più amate della lirica, voce fra le più interessanti del suo tempo - Molto applaudita protagonista di ben quindici stagioni scaligere, la Gencer legò il suo nome alle più famose “Regine” del melodramma e con la sua predilezione per il repertorio belcantistico fu al centro della Donizetti-Renaissance: un campo dove non conobbe rivali - Stranamente tenuta lontana dalle case discografiche fu quindi anche regina incontrastata dei cosiddetti “dischi-pirata” che contribuirono a diffondere la sua arte inconfondibile presso un vastissimo pubblico di appassionati - Donna dotata d’intrigante carisma, davvero regale nell’aspetto e nei modi, di notevoli charme e cultura, la Gencer ha lasciato un segno profondo nella storia di almeno due decenni del nostro teatro lirico e chi scrive questa nota la ricorda come affascinante compagna di serate e d’indimenticabili conversazioni - Con decine e decine di splendide fotografie, repertorio, cronologia, discografia - Edizione d’arte. Un vero Unicum - Euro 169,00

VAN CLIBURN di Sophiya Michàilovna Chentova - cm.14x21 - IN RUSSO - 96 pagine - Izdatelstvo Muzyka - Leningrad, 1989 - Un rarissimo volume pubblicato in Russia (Leningrado, 1989) in omaggio al grande pianista americano Van Cliburn (1934-2013) - Van Cliburn aveva studiato con la madre (allieva di Artur Friedheim) e successivamente alla Juilliard School of Music di New York sotto la guida di Rosina Lhèvinne - A vent'anni debuttò al Carnegie Hall con la direzione di Mitropoulos nel Concerto di Ciaikovski che poi sarebbe diventato il suo acclamatissimo "Cavallo di Battaglia" - Il nome del giovane pianista texano emerse a vasta risonanza mondiale subito dopo aver vinto clamorosamente (1958) il primo premio al prestigioso "Concorso Ciaikovski" di Mosca, la cui giuria annoverava addirittura i nomi illustri di Neuhaus, Richter e Gilels. E fu proprio Sviatoslav Richter, insistendo nei suoi massimi punteggi, a proclamarlo vincitore ssoluto - Si dice che quella sua affermazione abbia contribuito al processo di distensione tra USA e URSS ed avviare il dissolversi della Guerra Fredda; resta il fatto che da quel momento il suo nome divenne popolarissimo in Russia, fino agli ultimi anni della sua vita, e questo bel libro ne è la tangibile dimostrazione - In America, dopo quel fatidico 1958, Van Cliburn fu considerato come una sorta di eroe nazionale - Ormai del tutto introvabile edizione - Con varie e totalmente sconosciute fotografie di Van Cliburn in Russia - Euro 60,00

CREPUSCOLO DEL PIANOFORTE di Beniamino Dal Fabbro - cm.16x22 - IN ITALIANO - 230 pagine - Einaudi - Torino, 1951 - Uno dei testi fondamentali per chi desidera conoscere a fondo la storia dello strumento, l’evolversi della letteratura pianistica dal Settecento al Novecento e il mondo dei grandi virtuosi della tastiera di un tempo ormai lontano, come Cortot, Backhaus e Horowitz - Pianista, poeta, critico musicale e scrittore di rara finezza, Beniamino Dal Fabbro (1910-1989) fu noto nei suoi anni per l’intransigente rigore degli scritti pubblicati su vari quotidiani e periodici e per la coda giudiziaria di un suo articolo su Maria Callas, dalla quale egli uscì pienamente assolto - Questo libro, scritto nel 1947, è ancora di sorprendente attualità, di assolutamente godibile lettura, ed è rimasto famoso negli ambienti musicali per l’impietosa stroncatura che, nelle ultime pagine, l’autore rivolse all’allora astro nascente di Arturo Benedetti Michelangeli - Prima edizione. Introvabile rarità - Euro 199,00

MUSICA E SOCIETÁ di AA.VV. - cm.14x21 - IN ITALIANO - Dedalo Libri - Bari, 1975 - Testi di: Nicola Signorello, Carlo Maria Badini, Massimo Bogiankino, Carlo Frajese, Domenico Guaccero, Guido Turchi, Pierluigi Urbini, Roman Vlad, Massimo Coen, Luigi Pestalozza, Giorgio Napolitano, Carlo Marinelli, Vittoria Ottolenghi, Giorgio Vidusso, ecc. -  Euro 27,00

RENATA TEBALDI “Omaggio a Renata Tebaldi” di AA.VV. - cm.19x27 - IN ITALIANO - 250 pagine - Edizioni del Teatro alla Scala - Milano, 2002 - Pregevole tributo editoriale al grande soprano Renata Tebaldi (1922-2004), cantante tra le più amate di tutti i tempi ed acclamata in particolare come eccellente interprete di autori come Verdi e Puccini. Fu stella di prima grandezza nelle stagioni scaligere del primo dopoguerra - Proprio alla Scala Renata Tebaldi aveva debuttato nel maggio del 1946 nello storico concerto di riapertura del Teatro dopo la ricostruzione seguita alle gravi rovine dei bombardamenti, sotto la direzione di Arturo Toscanini - Testi di Carlo Fontana, Paolo Isotta, Guido Pannain, Giovanni Testori, Rodolfo Celletti, Luigi Bellingardi - Decine di bellissime fotografie, discografia, locandine, intervista  -  Introvabile - Euro 69,00   

CLAUDE DEBUSSY di Victor Seroff - cm.16x22 - IN ITALIANO - 390 pagine - Edizioni Nuova Accademia - Milano, 1960 - Con bibliografia, discografia essenziale dell’epoca, catalogo delle opere - Euro 35,00

ARTURO TOSCANINI “An Intimate Portrait“ di Samuel Chotzinoff - cm.17x25 - IN INGLESE - 150 pagine - Alfred A. Knopf - New York, 1956 - Con rare foto. Gli anni americani del celebre direttore d’orchestra raccontati da uno stimato critico musicale nonché amico personale di Toscanini  - Euro 65,00

GALLIANO MASINI di AA.VV. - cm.21x30 - IN ITALIANO - 170 pagine - Circolo "Galliano Masini" - Livorno, 1996Importante ed ormai molto raro volume celebrativo dedicato al grande tenore livornese Galliano Masini (1996-1986) - Masini debuttò a Livorno nella mascagnana "Lodoletta" e successivamente approdò alla Scala di Milano e al Teatro dell'Opera di Roma divenendone in seguito una presenza fissa per anni ed anni - Fu anche molto attivo nel cinema degli Anni Trenta e per questi suoi ruoli interpretati sul grande schermo divenne uno dei più popolari cantanti dei suoi anni - Ormai molto rara edizione commemorativa a tiratura limitata e curata dal Circolo "Amici dell'Opera" di Livorno - Testi di Alfio Dini, Fulvio Venturi, Alessandro Rizzacasa, Elvio Giudici, Alberto Paloscia, Mauro Calvetti, Carlo Marinelli Roscioni - Edizione speciale pubblicata nel centenario della nascita del celebre tenore livornese - Numerose foto e documenti inediti - Cronologia, repertorio, discografia -  Introvabile - Euro 57,00

SVIATOSLAV RICHTER “Genio e Regolatezza” di Yakov Milstein - cm.14x21 -  IN ITALIANO -  92 pagine -  Pagano Editore - Napoli, 1998 - Con un ampio saggio introduttivo di Heinrich Neuhaus - Ormai introvabile e prezioso volume - L’arte del grande pianista in una minuziosa ed affascinante analisi critica - Traduzione italiana di un famoso libro edito in Russia negli anni Sessanta - Il pianista Yakov Milstein, allievo di Igumnov, fu anche un importante critico musicale moscovita e amico personale di Sviatoslav Richter  - Per un fatale segno del Destino Yakov Milstein morì, a causa di un fulminante attacco cardiaco, proprio a casa di Richter, subito dopo avere cenato col grande pianista -  Euro  160,00

GIUSEPPE VERDI “Celeste Aida…“ a cura di Ettore Gerardi - cm. 12x19 - IN ITALIANO - 142 pagine -  Napoleone Editore - Roma, 1981 - I libretti completi delle opere: Aida, Trovatore, Ballo in maschera, Forza del destino - Euro 14,00

CHRISTOPH WILLIBALD GLUCK di Nikolaus de Palézieux - cm.11x19 - IN TEDESCO - 150 pagine - Rowohlt - Hamburg, 1988 - Con numerose e belle illustrazioni - Euro 10,00

L’OPERA IN CD & VIDEO “Guida all’ascolto” di Elvio Giudici  - cm.15x22 - IN ITALIANO - 1260 pagine  - Il Saggiatore - Milano, 1995 - Immensa, minuziosa e completissima analisi critica di tutte le Opere Liriche pubblicate in CD e Video - Raro esemplare della prima edizione - Euro 29,00

PETER SCHREIER “Ocima pevce“  di Peter Schreier - cm.14x21 - IN CÉCO - 154 pagine - Nakladatelstvi Vysehrad - Praha, 1985 - Riflessioni e ricordi del celebre cantante tedesco. Con numerose foto in bianco e nero di Peter Schreier  - Euro 10,00

Ultimo aggiornamento 23 Luglio 2021